giovedì, 25 Luglio 2024

Esplosione a Istanbul, attentatrice confessa di appartenere a Pkk. Turchia respinge cordoglio USA

La donna responsabile dell'attentato a Istanbul ha confessato di far parte dei Pkk e quindi all'organizzazione ritenuta terroristica da Astana. Intanto Il ministro dell'Interno ha rifiutato il messaggio di cordoglio americano.

Da non perdere

Ahlam Albashir, la donna responsabile dell’attentato di domenica 13 novembre in cui sono morte 6 persone e 2 sono state ferite gravemente, è stata arrestata dalle Autorità turche mentre cercava di fuggire in Grecia. La donna ha confessato durante l’interrogatorio di essere stata addestrata dal partito curdo armato Pkk e dalle milizie curde siriane dello Ypg. Nella notte italiana era arrivato il messaggio di cordoglio da parte degli Stati Uniti, in particolare dell’Ambasciata americana. Il ministro dell’Interno Soylu però lo ha rifiutato a gran voce, replicando che “la Turchia rifiuta il messaggio degli USA”. Il presidente turco Erdogan accusa spesso Washington di fornire armi ai combattenti curdi nel nord della Siria, considerati “terroristi” dal governo turco.

Ultime notizie