venerdì, 31 Marzo 2023

Nel nostro cielo un rombo di tuono, il docu-film su Gigi Riva

E' stato presentato ieri, lunedì 7 novembre allo spazio Odissea di  Cagliari il docufilm Gigi Riva: "Nel nostro cielo un rombo di tuono". Alla regia c'è Riccardo Milani, che ha realizzato un ambizioso lavoro di ricerca durato ben due anni, curando meticolosamente ogni aspetto delle riprese e le  ricerche d'archivio e delle location.

Da non perdere

E’ stato presentato ieri, lunedì 7 novembre allo spazio Odissea di Cagliari il docufilm Gigi Riva. Nel nostro cielo un rombo di tuono, che racconta la vita di uno dei più grandi calciatori italiani di tutti i tempi.

Alla regia c’è Riccardo Milani, che ha realizzato un ambizioso lavoro di ricerca durato ben due anni, curando meticolosamente ogni aspetto delle riprese e le ricerche d’archivio e delle location.

Non è un caso che il calciatore abbia scelto come location di presentazione film che lo vede protagonista  proprio la città grazie alla quale è cominciata la sua carriera e nella quale poi  ha deciso di vivere. Egli è infatti profondamente legato alla città di Cagliari ed ai suoi abitanti, tanto da aver dichiarato di aver assimilato alcuni tratti caratteriali tipici della popolazione, come il linguaggio del silenzio.

Durante la presentazione del docufilm il figlio Nicola ha dichiarato che il padre non ha voluto vedere alcuna anticipazione del film che lo vede protagonista prima dell’anteprima, tenutasi la sera precedente alla conferenza stampa.

Il ritratto di Riva che fa Milani è poetico e autentico ed è accompagnato da immagini suggestive e struggenti di una Sardegna selvaggia, indomita e potente, un’isola di cui il calciatore ragazzino arrivato da Leggiuno (Varese) aveva un’istintiva paura.

Il film, ripercorre con immagini in bianco e nero l’infanzia a Leggiuno, dove Riva cominciò a tirare calci al pallone nel campo dell’oratorio vicino a casa. A 9 anni la scomparsa del padre segnò l’ingresso in collegio e la lontananza dalla madre, poi persa all’età di 16 anni.

Il percorso umano e calcistico di Riva è raccontato anche attraverso le voci dei coprotagonisti dello scudetto del ’70, l’unico conquistato dal Cagliari, e filmati d’epoca. Compaiono  anche gli ex compagni di squadra Enrico Albertosi, Beppe Tomasini ed Angelo Domenghini.

Il calcio che viene rappresentato attraverso questo documentario è un calcio autentico, non ancora dominato e stravolto dalle leggi di mercato.

Il documentario è prodotto da Wildside, Vision Distribution in collaborazione con Sky ed è stato girato col sostegno della Regione Sardegna, della Fondazione Sardegna Film Commission, del Comune di Cagliari, della Fondazione di Sardegna e del Cagliari Calcio.

Ultime notizie