giovedì, 9 Febbraio 2023

Incidenti sul lavoro, giornata nera per gli operai: 2 feriti nel Torinese un morto in Abruzzo

Un operaio 41enne, di origine filippina, è morto in provincia di Chieti per un trauma cranico dopo essere stato colpito dal carico di una gru. Nel Torinese, invece, due operai sono caduti da sei metri di altezza in un cantiere, dopo che il supporto a cui erano agganciati si è staccato.

Da non perdere

Un operaio 41enne di origini filippine è morto a causa di un trauma cranico riportato dopo essere stato colpito da una gru a Ortona, in provincia di Chieti. Secondo la ricostruzione dell’accaduto, l’incidente sarebbe avvenuto questa mattina 8 novembre intorno alle 9; l’uomo stava lavorando su una nave ormeggiata, quando un carico sospeso lo ha colpito in testa per poi scaraventarlo in mare. Alcuni colleghi si sono tuffati per riportarlo sulla terra ferma, dove hanno notato una vistosa ferita alla testa.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118 che hanno stabilizzato l’operaio per poi trasportarlo all’ospedale di Pescara, dov’è deceduto poco dopo l’arrivo. Le indagini sono affidate alla Capitaneria di Ortona e agli ispettori dell’ASL per accertare che siano state rispettate tutte le norme di sicurezza.

Due operai feriti nel Torinese dopo caduta da sei metri

Un altro incidente sul lavoro è avvenuto a Collegno, in provincia di Torino, dove due operai sono rimasti feriti a seguito di una caduta da sei metri di altezza. Secondo una prima ricostruzione, questa mattina i due uomini stavano lavorando all’interno di un cantiere, quando il sostegno a cui erano agganciati avrebbe ceduto, scaraventandoli al suolo. Sul posto sono intervenuti i sanitari della Croce di Collegno, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e il personale dello Spresal ASL; gli operai sono stati trasportati all’ospedale CTO di Torino in gravi condizioni, ma sarebbero fuori pericolo.

Ultime notizie