giovedì, 8 Dicembre 2022

Guerra in Ucraina, Kiev e Zaporizhzhia sotto attacco. Usa pronti a dispiegare bombe nucleari nelle basi Nato

Proseguono gli attacchi nella zona di Zaporizhzhia e della capitale Kiev. Intanto, gli Stati Uniti sembrano intenzionati a voler accelerare i piani per aggiornare il dispiegamento di nuove bombe nucleari nelle basi Nato in Europa. L'autoproclamata Repubblica di Donetsk ha accusato l'Ucraina per un attacco avvenuto contro un deposito di carburante nella città di Shakhtarsk.

Da non perdere

Gli attacchi tra la notte appena trascorsa e questa mattina, giovedì 27 ottobre, si sono fatti sempre più intensi. Il sindaco facente funzioni di Zaporizhzhia, Anatoly Kurtev, ha riferito che le forze russe hanno colpito la città e l’area circostante, non ha riportato informazioni riguardo alle vittime e ai danni. A seguito del forte bombardamento, si è scatenato un incendio, i soccorritori sono prontamente intervenuti.

Kuleba: “Sotto attacco Kiev”

Il capo dell’amministrazione militare regionale di Kiev, Oleksiy Kuleba, ha riferito che le truppe russe questa mattina hanno colpito Kiev con diversi attacchi aerei. È partita la controffensiva, infatti, le forze di difesa aerea locali hanno neutralizzato “alcuni nemici” volanti. Non sono state segnalate vittime.

Truppe ucraine colpiscono deposito carburante a est

Il governatore dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Vitaly Khotsenko, ha riportato un violento attacco da parte delle forze armate di Kiev contro un deposito di carburante nella città di Shakhtarsk, occupata dai russi. “Dodici serbatoi di carburante sono stati colpiti da una granata a Shakhtersk. Stiamo lavorando per evitare le conseguenze di questa situazione di emergenza sui consumatori e per prevenire la carenza di carburante“, ha affermato Khotsenko. Inoltre, altre autorità filorusse hanno reso noto un attacco con droni alla centrale elettrica della Crimea durante la notte appena trascorsa.

Zelensky: “Abbattuti circa 250 elicotteri russi”

Durante il consueto videomessaggio serale, Zelensky ha riportato il numero degli elicotteri russi abbattuti che “si sta già avvicinando a 250“. Ha sottolineato che “gli occupanti hanno già perso una quantità di equipaggiamento – aerei e altro – di cui la maggior parte degli eserciti del mondo semplicemente non dispone“. Infine, ha aggiunto che la Russia non sarà in grado di recuperare le perdite ed ha ringraziato calorosamente “tutti i nostri combattenti per una così graduale ma irreversibile smilitarizzazione del nemico“.

Media: “Usa accelerano piani aggiornare armi nucleari in Europa”

“Politico” ha riportato l’intenzione degli Stati Uniti di accelerare i piani per aggiornare il dispiegamento di nuove bombe nucleari nelle basi Nato in Europa. Sono state citate alcune fonti, secondo le quali l’arrivo nel Vecchio Continente di aggiornate bombe a gravità b61-12, in programma originariamente per la prossima primavera, è previsto per dicembre.

Ultime notizie