venerdì, 19 Luglio 2024

Utilitaria contromano in galleria, schianto frontale inevitabile: morte mamma e figlia ferito l’altro conducente

Mamma e figlia, di 56 e 27 anni, sono morte sul colpo. Secondo le prime ricostruzioni sarebbe stata la figlia, alla guida dell'utilitaria, a imboccare la statale contromano,

Da non perdere

Tragico incidente avvenuto lungo la strada statale 36 del Lago di Como e dello Spulga, che collega Milano e la Valtellina. L’impatto è avvenuto pochi minuti dopo le 17 all’altezza di Dervio, dentro l’omonima galleria in direzione nord, verso Sondrio. Nello schianto sono morte due donne, mamma e figlia, avevano 56 e 27 anni. Secondo le prime ricostruzioni sarebbe stata la figlia, alla guida dell’utilitaria, a imboccare la statale contromano, probabilmente dopo un inversione di marcia in una piazzola di sosta, circostanza questa tutta da verificare. L’altra vettura coinvolta era guidata da un uomo di 47 anni, che mentre proseguiva regolarmente si sarebbe visto arrivare contro la vettura non potendola evitare. Immediato e celere l’intervento dei soccorsi, ma purtroppo per le due donne di origine Senegalesi e residenti a Garlate, in provincia di Lecco, non c’è stato nulla da fare. Sono morte sul colpo.

L’uomo di Seregno, in provincia di Monza e Brianza, è stato trasportato in ospedale a Gravedona in codice giallo, con traumi al torace e a una gamba. La notizia ha shockato l’intero territorio Lecchese, in particolare il paese dove abitavano le due donne. “La comunità garlatese si sente colpita da questa tragedia ed esprime tutta la solidarietà e partecipazione possibile.-commenta il sindaco Giuseppe Conte– Il dolore della famiglia è il nostro dolore. Faremo tutto quanto possibile per stare loro vicini e supportarli in questo terribile momento”.

Ultime notizie