venerdì, 19 Luglio 2024

Ubriaca entra in un locale e aggredisce la titolare: 33enne finisce ai domiciliari

Dopo aver aggredito la titolare di un locale e provato a colpire anche i poliziotti intervenuti sul posto, per la donna sono stati disposti gli arresti domiciliari ed è stata denunciata all'Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, e danneggiamento aggravato.

Da non perdere

Una donna di 33 anni è stata arrestata dalla Polizia per rapina e lesioni personali, lo scorso lunedì 10 ottobre a Corciano, in provincia di Perugia. Secondo la ricostruzione fornita dalla titolare del bar, la donna è entrata all’interno del locale affermando di essere stata colpita al volto da un cliente, iniziando poi a inveire contro di lei e danneggiando l’arredamento. Quando la titolare ha preso il suo telefono per chiedere l’aiuto del compagno, la 33enne gliel’ha tolto di mano e l’ha spintonata facendola cadere a terra, per poi colpirla con violenza, ma fortunatamente l’aggressione è stata fermata da un passante che si trovava nelle vicinanze.

Sul posto sono intervenuti inizialmente i sanitari del 118 che hanno allertato poi le Forze dell’Ordine; al loro arrivo, gli agenti hanno trovato il personale medico mentre curava l’aggressore che si trovava in stato di agitazione e visibilmente ubriaca. La donna da subito si è rifiutata di collaborare con gli agenti, inveendo contro di loro, cercando di colpirli più volte e danneggiando l’auto di servizio mentre loro ceravano di calmarla, affermando di essere stata aggredita da due clienti. Dopo essere riusciti a contenere la 33enne, i poliziotti l’hanno accompagnata in Questura e al termine degli accertamenti l’hanno arrestata. Per la donna sono stati disposti i domiciliari da parte del Pubblico Ministero, in seguito anche alla denuncia della titolare del locale. L’aggressore, inoltre è stata anche denunciata all’Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, e danneggiamento aggravato.

Ultime notizie