domenica, 27 Novembre 2022

Bonus Psicologo, in cosa consiste e come fare per ottenerlo: tutto quello che c’è da sapere

Il contributo ha riscontrato un notevole interesse tra la popolazione. E il numero crescente di domande ha portato l'iniziale stanziamento di 10 milioni di euro a 25 milioni di euro complessivi. Le domande possono essere presentate entro il 24 ottobre 2022 per via telematica sul sito dell'INPS.

Da non perdere

Ansia, depressione, stress e fragilità psicologica sono problematiche sempre più presenti nella quotidianità della popolazione italiana. Per cercare di aiutare i cittadini a contrastarle concretamente, il Legislatore, con decreto legge del 30 dicembre 2021, convertito dalla legge del 25 febbraio 2022, numero 15, ha introdotto il bonus psicologo come ulteriore forma di sostegno. La misura è stata pensata per fornire un aiuto nel sostenere le spese relative a percorsi di assistenza psicologica e psicoterapeutica. Il bonus viene erogato dll’INPS a seguito di apposita domanda, anche tramite procedura informatica, in misura variabile a seconda del proprio ISEE. In ogni caso, con un tetto massimo di 600 euro a persona.

Il contributo ha riscontrato un notevole interesse tra la popolazione. E il numero crescente di domande ha portato l’iniziale stanziamento di 10 milioni di euro a 25 milioni di euro complessivi. Ciò, grazie alle maggiori risorse a disposizione introdotte con il Decreto Aiuti Bis in vigore dal 1 agosto 2022. Il bonus psicologo è destinato ai cittadini con ISEE in corso di validità non superiore a 50mila euro, residenti in Italia, che si trovino in condizione di depressione, ansia, stress o fragilità psicologica. Per ottenere il bonus non vi sono distinzioni d’età. Il contributo, erogato una sola volta per ogni cittadino richiedente una volta accolta la domanda, si prefigge di sostenere le spese per le sedute di psicoterapia.

Fino a 50 euro per ogni seduta, con un importo massimo di 600 euro a persona, in caso di ISEE inferiore a 15mila euro. Fino a 50 euro per ogni seduta, con un importo massimo di 400 euro a persona, in caso di ISEE compreso tra 15mila e 30mila euro. Fino a 50 euro per ogni seduta con un importo massimo di 200 euro a persona in caso di ISEE compreso tra 30mila e 50mila euro. Ad ogni importo assegnato viene trasmesso un codice da trasmettere al professionista presso cui si effettua la seduta. L’importo va utilizzato entro 180 giorni da quando la domanda viene accolta, pena annullamento del codice.

Le domande possono essere presentate entro il 24 ottobre 2022 per via telematica sul sito dell’INPS, accedendo tramite SPID, CIE o CNS al servizio “Contributo Sessioni Psicoterapia” nell’apposita sezione “Prestazioni e Servizi”. In alternativa, le domande possono essere presentate tramite il servizio di contact center multicanale raggiungibile gratuitamente da rete fissa o a pagamento da rete mobile al numero 06164164. Le domande acquisite dall’INPS vengono sottoposte ad istruttoria automatizzata centralizzata. L’esito della domanda sarà comunicato dall’INPS al cittadino via SMS ed E-Mail. Il bonus, tuttavia, sarà erogato nei limiti delle risorse disponibili, a partire dalle persone con ISEE più basso e in base all’ordine di presentazione della domanda.

Ultime notizie