lunedì, 28 Novembre 2022

Pordenone, in casa due chili di droga e 40mila euro: centrale di spaccio a due passi dalla sede della Guardia di Finanza

I Finanzieri hanno trovato e sequestrato 24 panetti di droga e 70 dosi di hashish insieme alla ingente quantità di denaro ben nascosto, un cittadino di origine afghana è stato tratto in arresto.

Da non perdere

La Guardia di Finanza a Pordenone ha scoperto un centro di spaccio in un’abitazione nel cuore della città. Sono stati sequestrati 2 chilogrammi di hashish, 123 grammi di cocaina e circa 40mila euro in contanti nella casa di un cittadino afgano. La notizia è stata resa nota oggi 3 ottobre 2022. L’abitazione del soggetto era tenuta sotto osservazione dalle Fiamme Gialle che avevano avviato qualche fa un’attività di monitoraggio. A destare sospetti è stato il continuo via vai di gente dallo stabile, situato proprio nei pressi della sede della Finanza. Dopo un primo periodo di osservazione, i militari hanno fermato e perquisito un uomo mentre si allontanava dallo stabile, trovandolo in possesso di una dose di hashish.

Da qui è scattata la perquisizione dell’appartamento abitato dallo straniero; l’uomo aveva a suo carico precedenti di droga e gestiva una vera e propria centrale di spaccio. I Finanzieri hanno trovato e sequestrato 24 panetti di droga e 70 dosi di hashish insieme alla ingente quantità di denaro ben nascosto, l’uomo è stato tratto in arresto. Su disposizione della Procura della Repubblica di Pordenone, è stato così condotto presso il carcere di Udine. Dagli accertamenti è emerso l’uomo percepiva il reddito di cittadinanza fino al mese di luglio 2022. Le indagini proseguiranno per la ricostruzione dell’intera filiera di approvvigionamento e spaccio.

Ultime notizie