lunedì, 28 Novembre 2022

Serie A, statistiche e curiosità 8a giornata: super sfida Inter-Roma. La Juve riparte dal Bologna

Dopo la pausa nazionali, la Serie A riparte dalle gare del sabato. Domani, 1 ottobre, il Napoli affronta il Torino mentre il Milan vola ad Empoli. Big match alle 18.00 tra Inter e Roma. Domenica sfida importante, sempre alle 18.00, tra Atalanta e Fiorentina. Nel posticipo della domenica, la Juve ospita il Bologna.

Da non perdere

Dopo la pausa nazionali, la Serie A riparte con l’ottava giornata sabato pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, con la sfida tra Napoli e Torino. Segue, alle 18.00 il big match di San Siro tra Inter e Roma. A chiudere la giornata il posticipo di Empoli, che vede i padroni di casa contro il Milan. Il lunch match della domenica è Lazio-Spezia, mentre alle 15.00 scendono in campo le tre neopromosse, oltre a Sassuolo, Salernitana e Sampdoria. Gara delle 18.00 che vede la difficile trasferta della Fiorentina di Italiano, in casa dell’Atalanta di Gasperini. Chiude alle 20.45 la sfida dell’Allianz Stadium, con la Juventus che ospita il Bologna. Ultima gara in calendario, la sfida tra Verona e Udinese, lunedì 3 ottobre alle 20.45.

Napoli-Torino, probabili formazioni

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Spalletti

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Schuurs, Rodriguez; Singo, Lukic, Linetty, Aina; Vlasic, Radonjic; Sanabria. All. Juric

Statistiche e curiosità

Il Torino è la squadra contro cui il Napoli ha pareggiato più partite in Serie A: 55 su 136, completano 49 vittorie partenopee e 32 successi granata. Il Napoli ha perso solo una delle ultime 20 sfide di Serie A contro il Torino: 0-1, l’1 marzo 2015. I partenopei sono infatti rimasti imbattuti negli ultimi 14 match contro i granata in campionato, solo tra il 1963 e il 1971 hanno infilato una striscia più lunga senza perdere contro i piemontesi in Serie A, 15. Il Napoli è imbattuto da 10 partite casalinghe contro il Torino in Serie A, l’ultimo successo granata fuori casa contro i partenopei in campionato risale al 17 maggio 2009, 2-1. Il Napoli non perde da 11 match di campionato, è la striscia aperta più lunga tra le squadre della Serie A in corso. Il Torino ha perso gli ultimi due match di campionato per 0-1 contro Inter e Sassuolo, l’ultima volta cha ha infilato tre sconfitte di fila in Serie A risale al dicembre 2020.

Inter-Roma, probabili formazioni

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Dumfries, Barella, Asllani, Calhanoglu, Dimarco; Lautaro, Dzeko. All. Inzaghi S.

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Pellegrini, Cristante, Spinazzola; Dybala, Zaniolo; Abraham. All. Mourinho (squalificato)

Statistiche e curiosità

La Roma è l’avversaria contro cui l’Inter ha vinto più match in Serie A: 75 su 178 sfide, completano 54 pareggi e 49 successi giallorossi, inoltre i capitolini sono quelli contro cui i nerazzurri hanno segnato di più nella competizione, 290 gol. L’Inter è rimasta imbattuta nelle ultime 10 sfide contro la Roma in campionato, solo tra il 1935 e il 1941 ha infilato una serie più lunga di match senza sconfitte contro i giallorossi; l’ultima vittoria della Roma contro i nerazzurri in Serie A risale infatti al 26 febbraio 2017, 1-3. Grande equilibrio nelle ultime 17 sfide tra Inter e Roma al Meazza in Serie A: cinque successi per parte e sette pareggi con i nerazzurri rimasti imbattuti nelle cinque più recenti. L’Inter ha vinto le ultime sette partite casalinghe di campionato, parziale in cui ha tenuto la porta inviolata ben quattro volte. La Roma ha perso due delle ultime tre gare di campionato, tante sconfitte quante nelle precedenti 21 in Serie A.

Empoli-Milan, probabili formazioni

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Henderson, Marin, Bandinelli; Bajrami; Lammers, Satriano. All. Zanetti

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dest, Kalulu, Tomori, Calabria; Tonali, Bennacer; Messias, De Ketelaere, Leao; Giroud. All. Pioli

Statistiche e curiosità

Il Milan è rimasto imbattuto in 10 delle ultime 11 sfide contro l’Empoli in Serie A, l’unico successo toscano nel periodo risale al 23 aprile 2017, 2-1 al Meazza. Il Milan ha vinto le ultime tre sfide contro l’Empoli in campionato: solo tra il dicembre 2003 e il marzo 2006 ha infilato una striscia di successi più lunga contro i toscani in Serie A, quattro. Tra le 23 squadre affrontate più di tre volte in partite casalinghe in Serie A, il Milan è l’unica contro cui l’Empoli non ha mai vinto: in 14 precedenti, 7 pareggi e 7 successi rossoneri. Dopo il successo per 1-0 contro il Bologna, l’Empoli potrebbe vincere due match di fila in campionato per la prima volta dal dicembre 2021, mentre l’ultima volta che ha infilato due clean sheet consecutivi in Serie A risale al gennaio 2017. Il Milan ha pareggiato tre delle quattro trasferte di questa stagione tra Serie A e Champions League, tante quante nelle precedenti 20 gare fuori casa in tutte le competizioni.

Lazio-Spezia, probabili formazioni

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Pedro, Zaccagni. All. Sarri

SPEZIA (3-5-1-1): Dragowski; Ampadu, Kiwior, Nikolaou; Holm, Ekdal, Bourabia, Bastoni, Gyasi; Agudelo; Nzola. All. Gotti

Statistiche e curiosità

La Lazio è una delle due squadre, insieme alla Juventus, contro cui lo Spezia ha sempre perso in Serie A: quattro sconfitte su quattro per i liguri contro i biancocelesti nel torneo. L’unico match di Serie A in cui lo Spezia ha subito sei gol risale alla sfida contro la Lazio del 28 agosto 2021 all’Olimpico. La Lazio ha vinto le ultime due partite di campionato senza subire gol: l’ultima volta che ha ottenuto tre successi di fila senza incassare reti in Serie A risale al marzo 2015. Lo Spezia arriva dal successo contro la Sampdoria nell’ultimo turno di campionato, i liguri potrebbero registrare due successi di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso gennaio. La Lazio ha subito solo cinque gol in sette gare di questo campionato: nell’era dei tre punti a vittoria, solo nel 2001/02 i biancocelesti hanno incassato così poche reti dopo le prime otto partite stagionali di Serie A. Lo Spezia è una delle uniche due squadre, insieme all’Elche, a non aver ancora segnato in trasferta in questa stagione nei maggiori cinque campionati europei.

Lecce-Cremonese, probabili formazioni

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Pezzella; Gonzalez, Hjulmand, Askildsen; Di Francesco, Colombo, Strefezza. All. Baroni

CREMONESE (3-4-1-2): Radu; Aiwu, Bianchetti, Lochoshvili; Ghiglione, Ascacibar, Meité, Valeri; Zanimacchia; Dessers, Okereke. All. Alvini

Statistiche e curiosità

Dopo aver perso il primo confronto contro il Lecce in Serie A nel novembre 1989, la Cremonese è rimasta imbattuta nelle successive tre sfide contro i salentini nel massimo campionato: un pareggio nel 1990 e due vittorie nella stagione 1993/94. Tre delle quattro sfide disputate nel 2022 tra squadre neopromosse in Serie A sono terminate in pareggio. Dopo il successo contro la Salernitana, il Lecce potrebbe ottenere due vittorie di fila in Serie A per la prima volta dal febbraio 2020. La Cremonese ha guadagnato due punti in questo campionato: nelle precedenti sette partecipazioni alla Serie A, solo nel 1995/96 aveva raccolto così pochi punti dopo le prime sette partite. Il Lecce ha subito otto gol in questo campionato e non ha mai fatto meglio dopo le prime sette partite stagionali di Serie A.
Il Lecce con il 39% e la Cremonese con il 44% sono le due squadre che hanno registrato il possesso palla medio più basso di questa Serie A.

Sampdoria-Monza, probabili formazioni

SAMPDORIA (4-1-4-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Rincon, Villar, Sabiri; Djuricic; Caputo, Gabbiadini. All. Giampaolo

MONZA (3-4-3): Di Gregorio; Izzo, Pablo Marì, Marlon; Ciurria, Rovella, Sensi, Carlos Augusto; Pessina, Mota, Caprari. All. Palladino

Statistiche e curiosità

La Sampdoria sarà la prima avversaria ligure nella storia del Monza in Serie A; i blucerchiati sono rimasti imbattuti in 13 delle 15 sfide contro i brianzoli tra Serie B e Coppa Italia, vincendo tutte le ultime quattro. Il Monza potrebbe vincere la sua prima trasferta in assoluto contro una squadra ligure tra Serie A e B: finora ha registrato 8 pareggi e 19 sconfitte fuori casa contro queste avversarie, tutte nel campionato cadetto. La Sampdoria ha raccolto solo due punti in questo campionato in sette match, nella sua storia in Serie A ha sempre guadagnato almeno quattro punti dopo le prime otto gare stagionali nel torneo. La Sampdoria non ha vinto nessuna delle ultime 8 partite di campionato, l’ultima volta che ha infilato una striscia più lunga senza successi in Serie A risale al periodo tra marzo e maggio 2013.

Sassuolo-Salernitana, probabili formazioni

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Lopez, Matheus Henrique; Laurienté, Pinamonti, Kyriakopoulos. All. Dionisi

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Bronn, Lovato, Daniliuc; Candreva, Maggiore, L. Coulibaly, Vilhena, Mazzocchi; Dia, Piatek. All. Nicola

Statistiche e curiosità

La Salernitana potrebbe vincere una gara di campionato contro il Sassuolo per la prima volta dal 30 agosto 2008 in Serie B: da allora i campani hanno registrato 4 sconfitte e 1 pareggio contro i neroverdi tra Serie A e B. Il Sassuolo ha vinto tutti e tre i precedenti casalinghi contro la Salernitana tra Serie A e Serie B, parziale in cui ha tenuto la porta inviolata due volte. La Salernitana non ha vinto nessuna delle otto trasferte di Serie A con squadre dell’Emilia-Romagna, trovando tre pareggi e cinque sconfitte. Il Sassuolo ha perso tre delle ultime sei partite casalinghe in campionato, tanti ko quanti nelle precedenti 12 gare interne in Serie A. La Salernitana viene da cinque pareggi esterni consecutivi in Serie A: le uniche due squadre che hanno registrato una serie più lunga di questo tipo nell’era dei tre punti a vittoria, sono state l’Inter nel 2004 e la Lazio nel 2016. Nessuna squadra ha mantenuto più volte la porta inviolata del Sassuolo in questo campionato, quattro volte in sette partite, al pari dell’Atalanta.

Atalanta-Fiorentina, probabili formazioni

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Demiral, Okoli; Soppy, De Roon, Koopmeiners, Maehle; Ederson, Malinovskyi; Højlund. All. Gasperini

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Amrabat, Barak; Gonzalez, Kouamé, Sottil. All. Italiano

Statistiche e curiosità

La Fiorentina ha vinto le due ultime partite di Serie A contro l’Atalanta, dopo aver perso ciascuna delle tre precedenti; l’ultima volta in cui i viola hanno ottenuto più successi consecutivi contro i nerazzurri nella competizione è stata nel febbraio 2016. L’Atalanta ha vinto quattro delle ultime sette sfide nel massimo campionato contro la Fiorentina, tanti successi quanti nelle precedenti 29 gare contro questa avversaria. La Fiorentina è rimasta imbattuta in otto delle ultime 10 trasferte di Serie A contro l’Atalanta, vincendo cinque di queste; contro nessuna avversaria ha ottenuto più successi esterni nel periodo. L’Atalanta ha vinto solo una delle ultime nove gare casalinghe di Serie A e nel parziale ha pareggiato ben cinque volte. La Fiorentina ha perso cinque delle ultime sei trasferte di Serie A; l’ultimo successo esterno dei viola in campionato risale allo scorso 10 aprile, 3-2 contro il Napoli. L’Atalanta ha conquistato 17 punti nelle prime sette partite stagionali di Serie A: nella sua storia, non ha mai raggiunto quota 20 punti prima della nona gara giocata in un singolo massimo campionato.

Juventus-Bologna, probabili formazioni

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Bremer, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Locatelli, Paredes, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Milik. All. Allegri

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Kasius, Posch, Lucumi, Cambiaso; Moro, Schouten; Orsolini, Soriano, Sansone; Arnautovic. All. T. Motta

Statistiche e curiosità

La Juventus è rimasta imbattuta in 38 delle ultime 39 partite di campionato contro il Bologna, pareggiando la sfida più recente; l’ultima volta che i bianconeri hanno impattato due gare di fila contro i rossoblù nella competizione è stata nel marzo 2012. Il Bologna potrebbe vincere una partita contro la Juventus in un girone d’andata di Serie A per la prima volta dal 29 novembre 1998; i rossoblù hanno perso tutte le nove gare più recenti contro i bianconeri, subendo sempre almeno due reti. La Juventus è la squadra contro cui il Bologna ha pareggiato e perso più incontri nella sua storia in Serie A. In caso di mancato successo, la Juventus stabilirebbe la sua seconda peggior partenza dopo otto gare in una stagione di Serie A nell’era dei tre punti a vittoria, dopo il 2015/16. Il Bologna ha vinto solo 1 delle 13 trasferte giocate in Serie A nel 2022: 1-0 contro il Genoa lo scorso 21 maggio.

Verona-Udinese, probabili formazioni

VERONA (3-4-1-2): Montipò; Hien, Gunter, Cabal; Terracciano, Ilic, Tameze, Doig; Lazovic; Henry, Lasagna. All. Cioffi

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Bijol, Perez; Pereyra, Lovric, Walace, Makengo, Udogie; Beto, Deulofeu. All. Sottil

Statistiche e curiosità

Il Verona è rimasto imbattuto in cinque delle ultime sei sfide di Serie A contro l’Udinese, dopo che era stato sconfitto in quattro dei cinque precedenti. L’Udinese ha vinto tutte le ultime tre partite in cui ha affrontato il Verona in campionato con più punti in classifica a inizio giornata; la più recente di queste sfide è stata il 13 maggio 2018, 1-0. Il Verona ha tenuto la porta inviolata in ciascuna delle ultime tre gare casalinghe di Serie A contro l’Udinese. Dopo una sconfitta e un pareggio, l’Udinese ha vinto tutte le ultime cinque gare di campionato: può ottenere sei successi nelle prime otto partite in una stagione di Serie A per la prima volta nella sua storia. Il Verona ha vinto solo una delle ultime 10 partite di campionato ed è stato sconfitto nelle due più recenti senza segnare; l’ultima volta che i gialloblù non sono andati in gol in tre incontri di fila in Serie A è stata nell’aprile 2018. Da una parte nessuna squadra ha segnato più dell’Udinese in questa Serie A, ben 15 reti al pari del Napoli, dall’altra solo Cremonese e Monza con 14hanno subito più gol del Verona (13).

Ultime notizie