domenica, 27 Novembre 2022

Serie A, Spalletti si presenta in sala stampa con due rose: “Sono per Mahsa Amini e Hadis Najafi”

Quello che succede ed è successo in Iran non deve essere ignorato e Spalletti, oggi in sala stampa a Castel Volturno per il pre-partita contro il Torino, lo ha dimostrato portando con sè due rose. "Questi fiori sono per Mahsa Amini e Hadis Najafi", ha detto e non ha voluto aggiungere altro.

Da non perdere

L’allenatore del Napoli, Luciano Spalletti, si è presentato in sala stampa nel Centro tecnico di Castel Volturno per incontrare i giornalisti alla vigilia della partita contro il Torino, portando in mano due rose. “Questi fiori sono per Mahsa Amini e Hadis Najafi“, ha detto e non ha voluto aggiungere altro. Pochi giorni fa Azmoun, attaccante iraniano del Bayer Leverkusen, si è schierato con le donne del suo paese, risultato: rischio di non partecipare al Mondiale.

L’uccisione delle due iraniane

Picchiata a sangue perché indossava male il velo, perché qualche ciuffo ribelle non era nascosto, era sceso. Un pestaggio che le è costato la vita. E’ morta così una giovane donna di soli 22 anni. Lei si chiamava Masha Amini, era originaria del Kurdistan iraniano e si trovava in vacanza con la famiglia a Teheran. Qui ha trovato la morte.

Dopo pochi giorni, più di 50 persone sarebbero morte durante le manifestazioni contro il regime degli ayatollah, tra queste il simbolo di queste ribellioni, Hadis Najafi, la 20enne è stata uccisa a Karaj, città a 20 km a ovest di Teheran, e secondo le denunce apparse sui social l’assassinio è avvenuto la sera del 24 settembre: sei proiettili che l’hanno colpita al viso, al petto e al collo.

Ultime notizie