lunedì, 28 Novembre 2022

Caro carburante, i prezzi calano ancora: ma la fase al ribasso sembra destinata a interrompersi

I prezzi della benzina e del diesel continuano a scendere. Il prezzo medio della benzina self service si attesta a 1,648 euro al litro mentre il diesel a 1,751. Questa fase di ribassi però sembrerebbe essere destinata a interrompersi.

Da non perdere

I prezzi dei carburanti alla pompa continuano a scendere sulla scia dei listini prezzi dei giorni scorsi. Ma i timori di una nuova recessione globale, che hanno spinto il barile sulla soglia degli 80 dollari e un nuovo forte rialzo delle quotazioni dei prodotti raffinati, potrebbero interrompere la fase dei ribassi dei costi dei carburanti. Questo è ciò che emerge dai dati del ministero dello Sviluppo economico elaborati dalla Staffetta.

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico, rilevati alle 8 di ieri 28 settembre, su circa 15mila impianti mostrano ancora come, nonostante il ribasso, il prezzo del diesel sia ancora più alto rispetto alla benzina.

Prezzi attuali del carburante

Nello specifico il prezzo medio della benzina self service è di 1,648 euro al litro, con i diversi marchi compresi tra 1,638 e 1,656 euro al litro. Il diesel, invece, diesel si posizione a 1,751 euro al litro. Per quanto riguarda il servito, per la benzina il prezzo medio è di 1,801 euro al litro, mentre per il diesel a 1,900 euro al litro. Per quanto riguarda i prezzi degli impianti no logo troviamo la benzina a 1,649 euro al litro e il diesel a 1,753 euro al litro. I prezzi praticati per il Gpl variano tra 0,792 a 0,811 euro al litro, mentre il prezzo medio del metano tra 2,862 e 3,408 euro.

Ultime notizie