lunedì, 28 Novembre 2022

Trapani, 41enne nudo minaccia di buttarsi dal secondo piano: Carabinieri lo salvano in extremis

I Carabinieri hanno sventato il tentato suicidio di un uomo di 41 anni intento a buttarsi, nudo, dal secondo piano del palazzo in cui vive. Il 41enne è stato poi accompagnato in ospedale.

Da non perdere

I Carabinieri hanno convinto un uomo di 41 anni a desistere dal tentativo di buttarsi dal secondo piano del palazzo in cui vive, nel Trapanese. Secondo le ricostruzioni, il lavoro dei militari non è stato facile, poiché l’uomo, completamente nudo, ha iniziato a lanciare oggetti contro di loro e contro i passanti. Una volta neutralizzato il pericolo, il 41enne è stato accompagnato all’ospedale dove ha ricevuto le necessarie cure mediche.

Questo non è l’unico caso di salvataggi “in extremis” messi in atto dai Carabinieri. A Marsala, infatti, un militare fuori servizio aveva avvistato un giovane intenzionato a fare lo stesso. Il militare dell’Arma lo ha persuaso al fine di evitare la tragedia.

La ricostruzione degli eventi

Tornando al caso del 41enne trapanese, a dare l’allarme era stato un vicino che ha descritto l’uomo in “forte stato di agitazione psico motoria e chiaramente manifestante intenzioni suicidarie“. Una volta giunti sul posto, i Carabinieri con l’aiuto dei Vigili del Fuoco e del personale 118, hanno seguito la procedura che si attua in questi casi cercando di stabilire un dialogo. Sembrava essere tutto inutile perché, nel frattempo, l’uomo sbraitava contro tutto e tutti e, in aggiunta, lanciava oggetti dal balcone. Alla fine, però, i militari sono riusciti a neutralizzarlo rendendolo inoffensivo, facendo breccia dall’interno dell’abitazione, come si fa in questi casi. L’uomo, come già sottolineato, è stato poi accompagnato all’ospedale Sant’Antonio Abate.

Ultime notizie