domenica, 27 Novembre 2022

Docente ucciso a Melito, il sindaco Mottola: “Abbandonati dallo Stato. C’è la tentazione di consegnare le chiavi”

"Ci sentiamo abbandonati a noi stessi. Chiediamo che il nuovo Governo presti la giusta attenzione a queste realtà". Così si è espresso il sindaco di Melito, Luciano Mottola, dopo l'omicidio del docente Marcello Toscano, avvenuto nel cortile della scuola.

Da non perdere

“Ci sentiamo abbandonati a noi stessi. Chiediamo che il nuovo Governo presti la giusta attenzione a queste realtà”. Così si è espresso il sindaco di Melito, Luciano Mottola, dopo l’omicidio del docente Marcello Toscano, avvenuto nel cortile della scuola. “Diventa davvero difficile amministrare questi territori, con tutte le loro criticità, avendo a disposizione appena sei vigili urbani e pochissimi Carabinieri. Come ho scritto stamane in un post pubblicato sui social, continuo a sentirmi impotente di fronte alle giuste istanze dei miei cittadini”.

“Siamo un Comune in dissesto finanziario, e questo limita ancora di più le nostre possibilità. Chi è preposto all’ordine pubblico a livello nazionale non capisce che c’è bisogno di un forte dispiegamento di Forze dell’Ordine da queste parti. Nella scuola in cui è avvenuto il delitto non era presente un impianto di videosorveglianza. C’è la tentazione concreta di chiudere il Comune e consegnare le chiavi al Ministero degli Interni”, conclude Mottola.

Ultime notizie