lunedì, 28 Novembre 2022

“Voglio uccidere il mio fidanzato”: lite tra partner per gelosia, interviene la Polizia per placare gli animi

Il primo allarme è stato lanciato intorno alla mezzanotte proprio dalla compagna che ha chiesto ai poliziotti di agire, dopo aver detto di voler uccidere il proprio partner. Gli agenti sono entrati nell'appartamento dell'uomo dove vi era anche la fidanzata e sono riusciti a riportare la pace tra i due.

Da non perdere

Nella notte tra il 26 e il 27 settembre, in un’abitazione di Ponte Valleceppi, in provincia di Perugia, si è consumata una lite tra due fidanzati per cui si è reso necessario l’intervento della Polizia, chiamata dal Numero Unico di Emergenza Europeo. Il primo allarme è stato lanciato intorno alla mezzanotte proprio dalla compagna, che ha chiesto ai poliziotti di agire dopo aver detto di voler uccidere il proprio partner, per poi chiudere la chiamata senza rivelare dove si trovasse. A quel punto gli agenti sono riusciti a trovare l’indirizzo della donna e sono immediatamente giunti sul luogo per capire cosa stesse accadendo. Era presente la madre della ragazza che ha raccontato come la figlia avesse avuto un’accesa discussione con il suo compagno per motivi di gelosia e che si fosse recata a casa del suo fidanzato. I poliziotti sono entrati nell’appartamento di quest’ultimo e hanno parlato con la donna, che inizialmente non era intenzionata a collaborare, ma poi ha spiegato di aver esagerato con i toni perché in preda all’agitazione. Le Forze dell’Ordine hanno constatato che entrambi non avevano bisogno di essere medicati e sono riusciti a riportare la pace tra i due, spiegando loro quali fossero i loro diritti e doveri dinanzi alla legge in merito a queste situazioni.

Ultime notizie