lunedì, 28 Novembre 2022

Saman Abbas, la chat col fidanzato 3 mesi prima di sparire: “Ecco chi mi farà del male”

La chat è stata acquisita agli atti dai Carabinieri di Reggio Emilia. Nella lista rientrano i genitori della ragazza, latitanti in Pakistan, lo zio Danish Hasnain, i cugini Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq e altri tre che non risultano indagati.

Da non perdere

“Ecco chi mi farà del male”. Nella chat col fidanzato, Saman Abbas, la diciottenne pachistana scomparsa nella notte del 30 aprile 2021 a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, segnala le persone che, a suo dire, le avrebbero potuto fare del male. La giovane aveva inviato l’elenco in questione il 4 febbraio 2021, quasi tre mesi prima di scomparire. La lista dei nomi comprende innanzitutto i cinque rinviati a giudizio per l’omicidio: i genitori della ragazza, Shabbar Abbas e Nazia Hasnain, latitanti in Pakistan; lo zio Danish Hasnain, arrivato in Italia dopo l’estradizione dalla Francia lo scorso gennaio; i cugini Ikram Ijaz, arrestato in Francia nel maggio 2021 grazie alla collaborazione con l’Interpol mentre tentata di fuggire in Spagna, e Nomanhulaq Nomanhulaq arrestato a febbraio di quest’anno a Barcellona. Oltre a loro, la giovane faceva anche i nomi del fratello minore, di un altro cugino e un altro zio, tutti al momento non indagati. La chat è stata acquisita agli atti dai Carabinieri di Reggio Emilia.

Ultime notizie