lunedì, 28 Novembre 2022

Guerra in Ucraina, Mykolaiv bombardata durante la notte. Mosca annuncia la validità dei referendum: superato il 50% dei votanti

La città di Mykolaiv è stata pesantemente bombardata durante la notte. Mosca, intanto, ha annunciato la validità dei referendum per l'annessione dei 4 territori occupati dalla Russia in Ucraina. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Tass, infatti, è già stato superato il quorum del 50% dei votanti.

Da non perdere

Nella serata di ieri, 26 settembre, le forze militari russe hanno colpito l’aeroporto di Krivoy Rog, nella regione di Dnepropetrovsk, con un missile X-59 e ne hanno distrutto le infrastrutture. A riferirlo è il capo dell’amministrazione statale regionale, Valentin Reznichenko. “I russi hanno colpito l’aeroporto con un missile X-59”, ha detto. “Le sue infrastrutture sono state distrutte. Un ulteriore uso dell’aeroporto e delle attrezzature è impossibile. Nessuna persona, però, è rimasta ferita durante l’impatto”. Nel suo discorso notturno, invece, Zelensky ha dichiarato che l’Ucraina sta facendo tutto il possibile per contenere le attività russe nell’oblast di Donetsk. “I continui tentativi d’offensiva russa passeranno alla storia come uno dei più spietati omicidi dei propri soldati”, ha affermato.

Mykolaiv bombardata durante la notte

La città di Mykolaiv è stata pesantemente bombardata durante la notte. Lo ha riferito su Telegram il sindaco, Oleksandr Senkevych, precisando che gli attacchi sono stati due e hanno interessato diverse zone della città. “Sono stati danneggiati edifici civili, in particolare strutture residenziali e negozi, oltre alla rete di approvvigionamento idrico”, si legge. “Il nemico ha attaccato Zaporizhzhia. I razzi erano mirati alle infrastrutture, che sono state colpite. Informazioni su eventuali vittime e sui danni sono in corso di chiarimento”, scrive invece il capo dell’amministrazione militare regionale di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh.

Mosca annuncia la validità dei referendum: superato il 50% dei votanti

Mosca, intanto, ha annunciato la validità dei referendum per l’annessione dei 4 territori occupati dalla Russia in Ucraina. Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Tass, infatti, è già stato superato il quorum del 50% dei votanti. In particolare, lunedì 26 l’affluenza alle urne è stata dell’86,89% nella regione di Donetsk, dell’83,61% a Luhansk, del 63,58% a Kherson e del 66,43% a Zaporizhzhia. “La situazione nella centrale nucleare di Zaporizhzhia è tesa. I dipendenti non vogliono collaborare con i russi, e cercano di lasciare i territori occupati dalle forze armate di Mosca. La parte occupata della regione di Kherson, però, è completamente chiusa sia in ingresso che in uscita”, scrive su Facebook lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate ucraine nel consueto messaggio d’aggiornamento militare.

Ultime notizie