domenica, 25 Settembre 2022

Alluvione Marche, dopo otto giorni di ricerche trovato il corpo del piccolo Mattia

I Carabinieri hanno ritrovato il corpicino avvolto dal fango e in avanzato stato di decomposizione in un campo nel Comune di Trecastelli. Toccherà all'esame del Dna confermarne l'identità, ma purtroppo i resti della maglietta che ha indosso confermano che possa trattarsi proprio di Mattia Luconi.

Da non perdere

Sono passati otto lunghissimi e disperati giorni dal 15 settembre scorso, dalla terribile alluvione che ha devastato le Marche. Nel pomeriggio di oggi, 23 settembre, si sono spente le speranze ed è stato rinvenuto il corpo del piccolo Mattia Luconi, il bambino di 8 anni disperso a seguito del disastro. I Carabinieri hanno ritrovato il cadavere avvolto dal fango e in avanzato stato di decomposizione in un campo nel Comune di Trecastelli. Nonostante non sia ufficialmente riconoscibile, purtroppo i resti della maglietta che ha indosso confermano che possa trattarsi proprio di Mattia. La salma è stata recuperata a qualche chilometro di distanza dal punto in cui il bimbo è stato travolto e spazzato via dal fiume in piena, mentre era a bordo dell’auto con la sua mamma, Silvia Mereu; quest’ultima si è salvata aggrappandosi ad un albero. Ora toccherà all’esame del Dna confermare l’identità del corpicino ritrovato.

Ultime notizie