giovedì, 29 Settembre 2022

Udine, atleta 15enne denuncia l’allenatore di nuoto: “Violentata in un hotel a Roma”

Una nuotatrice friulana di 15 anni ha denunciato il suo allenatore con l'accusa di violenza sessuale aggravata. L'episodio risalirebbe a un anno fa, quando la ragazza, allora 14enne, si trovava a Roma con la sua squadra e l'istruttore.

Da non perdere

Un’atleta, friulana di 15 anni, ha denunciato il suo allenatore di nuoto con l’accusa di violenza sessuale aggravata. L’episodio sarebbe avvenuto un anno fa, nella Capitale in una camera d’albergo, quando la ragazza aveva 14 anni. Ieri, mercoledì 21 settembre, si è svolto l’incidente probatorio in Procura a Roma.

Gli abusi subiti

L’atleta ha ribadito le accuse di fronte al giudice, il pm e gli avvocati: gli abusi, ha raccontato la ragazzina assistita da uno psicologo, sarebbero avvenuti nella Capitale in un albergo in zona Prati mentre lei era in trasferta con l’istruttore, un 26enne, e la sua squadra di Udine per partecipare a una gara nazionale. L’uomo, con la scusa di fornirle consigli, sarebbe rimasto da solo con la minorenne nella camera d’albergo e dopo aver parlato sarebbero cominciati gli abusi. Invece, il 26enne accusato accusato ha fornito una versione completamente diversa. L’allenatore ha detto di aver soltanto rimproverato la giovane atleta perché faceva confusione nei corridoi e non si impegnava abbastanza negli allenamenti.

Ultime notizie