venerdì, 30 Settembre 2022

Accendono la stufetta per riscaldarsi: coppia di 40enni finisce intossicata in ospedale

Due persone sono rimaste intossicate per monossido di carbonio. La causa sarebbe una stufa malfunzionante che avrebbe esalto il gas. La coppia si trova ora ricoverata in camera iperbarica.

Da non perdere

Due persone di 40 anni sono state ricoverate in camera iperbarica per intossicazione da monossido di carbonio. È accaduto la notte tra mercoledì 21 e giovedì 22 settembre a Marghera, in provincia di Venezia. Da quanto si apprende sono stati loro stessi a lanciare l’allarme alla centrale operativa del Suem 118.

Le indagini

Dai rilievi effettuati dai Vigili del Fuoco, la coppia, che occupava una parte di edificio adibito a logistica, avrebbe cercato di riscaldarsi con un stufetta, probabilmente malfunzionante, che avrebbe esalato il gas. Una tragedia simile è avvenuta ieri 21 settembre a Como, dove sono stati rinvenuti, ormai senza vita, due operai uccisi dal monossido di carbonio.

Ultime notizie