venerdì, 30 Settembre 2022

“Stasera c’è Cattelan”, riparte su Rai 2: “È il genere di programma che sognavo da ragazzino”

Alessandro Cattelan conduce "Stasera c'è Cattelan", che andrà in onda martedì, mercoledì e giovedì per sei settimane, prima della seconda fase del programma prevista per gennaio.

Da non perdere

Alessandro Cattelan torna in tv con “Stasera c’è Cattelan” su Rai 2 in seconda serata. “Il late night è il genere di programma che sognavo da ragazzino, il tipo di show che immaginavo da quando ho iniziato a fare televisione. Penso sia la cosa che mi viene meglio, che è più nelle mie corde”. Si tratta di un chiaro richiamo alla trasmissione “E poi c’è Cattelan”, con cui il conduttore ha esordito su Sky, mentre ora andrà in onda con il suo nuovo programma per tre sere consecutive, martedì, mercoledì e giovedì alle 23, per sei settimane, tre da Torino e tre da Milano.

Dopo questa prima parte, a gennaio inizierà una seconda fase dello show di intrattenimento che durerà 10 settimane, con tantissimi ospiti del mondo della musica, dello spettacolo e dello sport, esibizioni musicali e spaccati sull’attualità. Cattelan sarà affiancato in studio dagli Street Clerks e dal nuovo arrivato Mike Lennon, mentre gli ospiti si alterneranno nel corso delle serate. Nella prima puntata di ieri sera sul palco si sono susseguiti Bobo Vieri, Antonio Cassano, Lele Adani e Nicola Ventola, Cristiano Malgioglio ed Emanuela Fanelli. Stasera toccherà a Fabio Caressa e ad Ariete, mentre giovedì ci saranno il Ct della nazionale di basket Gianmarco Pozzecco e Lazza.

Alessandro Cattelan ha dichiarato: “Andare in onda per tre giorni di fila è l’ideale per creare un legame con gli spettatori, in tv c’è bisogno di continuità, di abitudine e routine. Ogni puntata sarà diversa dall’altra, in ognuno cercheremo di inserire delle idee per renderle uniche, per il resto è la vecchia banda che si rimette insieme. Non vediamo l’ora di cominciare”. Il direttore Intrattenimento Prime Time, Stefano Coletta, ha spiegato che l’obiettivo è quello di creare una nuova Rai 2, “Stasera c’è Cattelan è l’inizio di un nuovo corso, è lo specchio di quello che vogliamo tentare di fare: portare linguaggi nuovi, persone e artisti che possano parlare a una platea più larga e più giovane. Il genere dell’intrattenimento contiene anche tanta lettura del tempo presente. Sarebbe bellissimo riportare i quarantenni”.

Per quanto riguarda lo share Coletta non ha dato una indicazione precisa di quella che si aspetta: “La mia esperienza mi ha insegnato che per ciò che non è settimanale bisogna aspettare 3-4 settimane per fare il bilancio. La seconda serata inoltre dipende dal traino della prima”. Claudio Fasulo, vicedirettore Intrattenimento Prime Time, spera che questo programma sia “un punto di partenza per una frequentazione di una fascia oraria di una rete a cui teniamo molto. Quello che stiamo pensando di fare è di mettere Alessandro nella sua comfort zone, o comunque nel suo format preferito, fatto di mattoncini imprevedibili”.

Ultime notizie