mercoledì, 5 Ottobre 2022

Politiche 2022, centrodestra in disaccordo sullo scostamento di bilancio. Meloni a Salvini: “Non è la soluzione”

I vari partiti si trovano a disputare le battute finali di una campagna elettorale tanto breve quanto intensa. Mentre Enrico Letta confida nella rimonta su collegi in bilico, Meloni e Salvini litigano sullo scostamento di bilancio.

Da non perdere

Mancano quattro giorni al voto delle Politiche indette questa domenica 25 settembre. I collegi in bilico sono tanti e chi prova a inseguire sogna la rimonta. Per Enrico Letta: “Il Pd e il centrosinistra possono vincere le elezioni, la partita si gioca nei collegi e in molti casi lo scarto è di 4-5 punti“. Il segretario del Partito Democratico ha poi proseguito: “A Sesto San Giovanni, per esempio, la destra ha candidato Isabella Rauti contro Emanuele Fiano. Isabella Rauti! Chi vota per altri partiti aiuta la Rauti“. Intanto, il centrodestra litiga per quanto riguarda la scostamento di bilancio.

Salvini: “Serve scostamento di bilancio, sbaglia chi dice che non è urgenza”

“Chi dice che abbiamo tempo, che non è un’urgenza nazionale sbaglia”. Queste le parole di Matteo Salvini che torna a parlare della necessità di uno scostamento di bilancio, su cui Giorgia Meloni ha frenato. “Vale per FdI e per il Pd: sono a rischio chiusura migliaia di imprese, di botteghe, di panifici“. Per il leader della Lega è possibile “riconvocare in Parlamento anche dopo le elezioni per fare un nuovo scostamento di bilancio. Mi rifiuto di pensare che un economista attento come Draghi non si renda conto del bisogno che c’è di un nuovo intervento”.

Meloni: “Scostamento di bilancio non è la soluzione”

Lo scostamento del pareggio di bilancio non è la soluzione. E’ un pozzo senza fondo, sono soldi che regaliamo alla speculazione. Il punto di arrivo è il disaccoppiamento dei costi di gas ed energia, che è una misura strutturale“. Questa invece la posizione di Giorgia Meloni che ha replicato alle parole di Matteo Salvini.

Ultime notizie