giovedì, 29 Settembre 2022

Guerra in Ucraina, 8 bombe russe su Zaporizhzhia. Torna la corrente a Donetsk e Mykolaiv

Questa mattina, l'esercito russo ha lanciato otto bombe su Zaporizhzhia, dove si trova il sito della più grande centrale nucleare d'Europa. L'Ufficio del Procuratore Generale ucraino, intanto, ha riferito che il maggior numero di vittime è stato registrato nell'oblast di Donetsk, dove 395 bambini sono stati uccisi o feriti.

Da non perdere

“L’Ucraina sta sconfiggendo la Russia, ma non sta ancora vincendo. Ciò che ha fatto Vladimir Putin, attaccando scuole ed ospedali, è oltraggioso”. Ha parlato così il presidente americano, Joe Biden, in un’intervista rilasciata a 60minutes, sulla CBS. L’Ufficio del Procuratore Generale ucraino, intanto, ha riferito che il maggior numero di vittime è stato registrato nell’oblast di Donetsk, dove 395 bambini sono stati uccisi o feriti. I numeri, tuttavia, dovrebbero essere ancora più alti. Poiché non includono le vittime nei territori occupati dalla Russia e nelle aree in cui sono in corso le ostilità.

Torna la corrente negli oblast di Donetsk, Zaporizhzhia e Mykolaiv

Secondo il governatore della regione di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh, le forze russe hanno sparato otto proiettili che hanno preso di mira strutture infrastrutturali. Al momento non sono disponibili informazioni sulle vittime. Il Ministero della Difesa ucraino, invece, ha riferito che circa 18.800 consumatori negli oblast di Donetsk, Zaporizhzhia e Mykolaiv hanno riacquistato la corrente. Tuttavia, circa 793.300 utenze rimangono tagliate fuori a causa delle ostilità in corso.

Otto bombe russe su Zaporizhzhia: indefinito il numero di vittime

“Stiamo negoziando perché Francesco venga a Kiev, e credo che accadrà prima o poi. Però, ritengo che visitare anche Mosca non sia la scelta giusta. Lì ci sono gli aggressori. E non va bene che un uomo santo vada nella terra degli assassini”. Queste le parole del consigliere di Zelensky, Mychajlo Podoljak, in un’intervista al Corriere della Sera. Nel frattempo, questa mattina l’esercito russo ha lanciato otto bombe su Zaporizhzhia, dove si trova il sito della più grande centrale nucleare d’Europa. A renderlo noto è stato il capo dell’amministrazione militare regionale, Oleksandr Staruch, sui social.

Ultime notizie