mercoledì, 28 Settembre 2022

Meteo, è finita l’estate: weekend temporalesco e allerta maltempo sulla Penisola. Temperature in calo e nevicate anche a bassa quota

Il primo vero freddo è previsto nella giornata di domenica 18 settembre, con un crollo delle temperature di 10 gradi. Nella giornata di sabato 17 una tempesta equinoziale si potrebbe abbattere su larga parte della Penisola, con forti venti, piogge e neve sulle Alpi, anche sotto i 2mila metri.

Da non perdere

Il weekend temporalesco in arrivo ha tutta l’aria di fine estate ed è probabilmente arrivato il momento di fare il cambio di stagione! Nella serata di oggi, venerdì 16 settembre, un fronte freddo in discesa dal Nord Europa aprirà le danze di un periodo climatico burrascoso e caratterizzato da bruschi cali delle temperature in tutta Italia. D’altronde le nubi che sorvolano i cieli italiani da mercoledì 14 settembre non facevano ben sperare e preannunciavano il maltempo lungo tutto il fine settimana. Nella serata di ieri, 15 settembre, 400 millimetri di pioggia battente si sono abbattuti nel giro di due o tre ore sulla provincia di Ancona, provocando la morte di sette persone a causa dell’alluvione; al momento risultano tre dispersi.

“È stato un evento estremamente intenso, tutte le forze sono in campo e al lavoro. Probabilmente il caldo di questi giorni, scontrandosi con con una cella di aria fredda, ha determinato dei fenomeni così violenti”, ha detto il responsabile delle emergenze del Dipartimento della Protezione Civile Luigi D’Angelo, che sta monitorando la situazione dalla sala operativa. Già ieri il Dipartimento aveva emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse, con allerta arancione per rischio temporali su gran parte di Toscana e Umbria e allerta gialla su nove regioni: Lazio, Molise, gran parte di Abruzzo e parte di Lombardia, Toscana, Liguria, Umbria, Marche e Friuli Venezia Giulia.

Sabato 17 e domenica 18 settembre

Il primo vero freddo è previsto nella giornata di domenica, con un crollo delle temperature in tutti i territori peninsulari. Le regioni particolarmente esposte al maltempo saranno ancora Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Marche e Toscana, e nella serata sono previsti temporali su Campania e Calabria. Nella giornata di sabato 17 una tempesta equinoziale si potrebbe abbattere su larga parte della Penisola, sotto forma di forti venti, piogge incoercibili e sprazzi di neve sulle Alpi, anche a quote inferiori ai 2mila metri, specie sul settore centro-orientale. In caso di nevicate più intense potrebbero essere imbiancate località a bassa quota come Livigno, nella provincia di Sondrio, e Solda, in provincia di Bolzano. Si raggiungeranno valori termici addirittura al di sotto le medie climatiche, scendendo anche di 10 gradi rispetto all’inizio della settimana. Le città del Centro Nord, come Torino, Padova, Bologna e Firenze saranno illuminate dal sole domenica 18, ma con temperature piuttosto fredde anche al di sotto dei 10 gradi.

Ultime notizie