martedì, 27 Settembre 2022

Violenza sulle donne, arresto e denuncia nel Reggiano: accusati due uomini di 49 e 64 anni

Due casi distinti di stalking e maltrattamento si sono verificati nel Reggiano. Il primo a Guastalla, dove un 49enne è stato condotto in carcere con un'ordinanza di custodia cautelare per aver violato il divieto di avvicinamento all'ex moglie e all'abitazione famigliare. Il secondo caso, invece, è avvenuto a Castelnuovo Sotto, dove un 64enne è stato denunciato dai carabinieri per atti persecutori nei confronti dell'ex compagna.

Da non perdere

Due casi distinti di stalking e maltrattamento si sono verificati nel Reggiano. Il primo a Guastalla, dove un 49enne è stato condotto in carcere con un’ordinanza di custodia cautelare per aver violato il divieto di avvicinamento all’ex moglie e all’abitazione famigliare. Il GIP del Tribunale di Reggio Emilia ha pertanto deciso di aggravare la misura alla quale l’uomo era già sottoposto in ottemperanza del codice rosso. L’accusato si era presentato, la settimana scorsa, ubriaco sotto casa della moglie. Nel 2020 era stato arrestato per essersi appropriato dell’auto della figlia, guidando dopo aver bevuto, senza patente, e causando un incidente. Inoltre, è accusato di aver minacciato ed offeso ripetutamente l’ex coniuge, oltre ad averle distrutto la vettura e alcuni mobili in casa.

Il secondo caso, invece, è avvenuto a Castelnuovo Sotto, dove un 64enne è stato denunciato dai carabinieri per atti persecutori nei confronti dell’ex compagna. Il GIP ha applicato il divieto di avvicinamento e comunicazione con la donna. L’uomo, secondo la ricostruzione, non avrebbe accettato la fine della relazione, durata otto mesi, e avrebbe cominciato a perseguitarla con insistenti messaggi e telefonate anche a notte inoltrata, oltre a continui regali di fiori e profumi. Inoltre, in più di un’occasione si sarebbe presentato alla sua porta suonando insistentemente il citofono e, una volta, addirittura colpendola con un sasso.

Ultime notizie