mercoledì, 5 Ottobre 2022

Guerra in Ucraina, missili sul Dnipropetrovsk. Kharkiv: “In 20mila lasciano la regione per raggiungere Mosca”

L'Oms ha diffuso il nuovo bilancio degli attacchi alle strutture assistenziali in questi sei mesi di conflitto, il totale è salito a 531 eventi con oltre 100 morti e 129 feriti. Kiev ha fatto sapere che i russi stanno cercando di fuggire verso l'occupata Crimea, "raggruppandosi militarmente".

Da non perdere

“L’esercito russo non ha la forza e i mezzi per attaccare con successo Mykolaiv, ma può ricorrere ad azioni offensive in alcune aree del fronte“. Lo ha affermato Vitaliy Kim, il governatore della regione, ai microfoni di Channel 5, riportato dall’agenzia di stampa Ukrinform. “Questi attacchi non possono avere successo, ma i rischi ci sono, poiché gli invasori hanno ripetutamente fatto ricorso ad azioni illogiche“, ha aggiunto il governatore. L’Organizzazione mondiale della sanità ha diffuso un nuovo triste bilancio in merito agli attacchi alle strutture assistenziali in questi sei mesi di conflitto: se ne contano altri 15 al momento, arrivando a un totale di 531 eventi che hanno provocato 100 morti e 129 feriti.

Intanto l’amministrazione militare civile della regione di Kharkiv ha fatto sapere che circa 20mila cittadini hanno lasciato le loro case per raggiungere la Russia e scampare alla controffensiva ucraina. “Si tratta di residenti di Balakleya, Kupyansk, Izyum, Volchansk e altri centri che sono partiti nel tentativo di sfuggire al regime di Kiev”. Stessa cosa sta accadendo in Crimea, dove gli uomini di Putin stanno cercando di rifugiarsi. “Vediamo i tentativi degli occupanti di fuggire verso la Crimea dove si stanno raggruppando. Sarà più facile per noi: i raggruppamenti di equipaggiamento militare sono un grande obiettivo”, ha comunicato nel corso di un summit Natalia Humeniuk, portavoce del comando meridionale ucraino, citata dalla Cnn.

Kiev: “Allarme aereo nel Paese dopo raid a Kryvyj Rih”

Nel pomeriggio di oggi, 14 settembre, gli occupanti hanno sferrato un nuovo attacco missilistico su Kryvyi Rih, nella regione meridionale di Dnipropetrovsk. Il raid ha messo in allarme aereo tutta l’Ucraina, ad eccezione della Crimea controllata dall’esercito russo. La notizia è stata diffusa via Telegram dal governatore locale Oleksandr Vilkul, citato dall’agenzia di stampa Ukrinform. Il rappresentante ucraino ha invitato la popolazione a restare nei bunker antiaerei e a non riprendere o condividere nulla online. Nonostante questo monito, sui social network circolano senza freni alcune foto che mostrano colonne di fumo nero denso nella città; fino a questo momento non vi è alcun bilancio delle vittime.

Ultime notizie