giovedì, 29 Settembre 2022

Ingerisce solvente tossico, staffetta da record per l’antidoto: salvato bimbo di 1 anno

Una staffetta tra le Forze dell'Ordine è stata decisiva per salvare un bambino di meno di un anno da avvelenamento; il piccolo aveva ingerito un solvente pericoloso. L'antidoto è arrivato a tempo di record.

Da non perdere

Un bambino più piccolo di un anno, dopo aver ingerito un solvente molto tossico, è stato salvato da un antidoto arrivato a tempo di record grazie alla staffetta organizzata dalle Forze dell’Ordine. È quanto accaduto nella notte tra il 12 e il 13 settembre in provincia di Pordenone. Il piccolo è fuori pericolo.

La staffetta

La Sores-Struttura operativa regionale emergenza sanitaria del Friuli Venezia Giulia, dopo aver ricercato, in tutta la regione, l’antidoto giusto per l’avvelenamento del piccolo, ha chiesto aiuto ai due Coa-Centro operativo autostradale di Udine e del Veneto, affinché il farmaco venisse consegnato all’Ospedale di San Vito al Tagliamento, in provincia di Pordenone, a tempo di record. La Polizia Stradale, dopo aver prelevato l’antidoto dal Centro di riferimento tossicologico di Padova, lo ha trasportato fino a Portogruaro e lo ha consegnato ai sanitari del Ssr del Friuli Venezia Giulia.

Ultime notizie