domenica, 25 Settembre 2022

Indiana Jones, Harrinson Ford: “Il numero 5 sarà l’ultimo”

Ford ha ormai raggiunto gli 80 anni lo scorso luglio e si è anche infortunato sul set durante le riprese: "Per me, questo e' tutto. Non continuero' a cadere per voi".

Da non perdere

Harrison Ford ha dichiarato che il prossimo film dedicato alla famosa serie “Indiana Jones” sarà sicuramente l’ultimo. Il noto esploratore archeologo dopo 40 anni ha deciso che è ora di darsi addio.

Il prossimo Indiana Jones, girato tra Sicilia e Marocco, sarà sicuramente l’ultimo. La notizia è stata data direttamente dalla Lucasfilm, Harrison commosso ha dichiarato: “Abbiamo una grande storia umana da raccontare e un film che vi fara’ impazzire”.

Ford ha ormai raggiunto gli 80 anni lo scorso luglio e si è anche infortunato sul set durante le riprese: “Per me, questo e’ tutto. Non continuero’ a cadere per voi”.

Sul palco per la presentazione anche la co-star Phoebe Waller-Bridge, e il regista James Mangold di “Logan” e “Ford v. Ferrari” che nel 2020 ha ereditato il film dopo che Spielberg, che aveva diretto i primi quattro e che ha lasciato per dissensi sul copione.

I primi quattro film di Indiana Jones sono i Predatori dell’Arca Perduta (1981), Tempio della Paura (1984), L’ultima Crociata (1989) e il ‘Regno del Teschio di Cristallo’, in un successo crescente hanno incassato globalmente oltre due miliardi di dollari. Dopo 14 anni esce finalemnte il capitolo finale, a quanto sembra, e sarà nelle sale il 30 giugno 2023 con un cast pluristellato: Mads Mikkelsen, nella parte del nazista cattivo, e poi Thomas Kretschmann, Boyd Holbrook, Shaunette Renée Wilson e Antonio Banderas. Non c’è ancora un titolo completo e non è stata resa ancora nota la trama, anche se pare che la corsa allo spazio tra Usa e Urss potrebbe fare da sfondo. John Williams torna alla colonna sonora, anche lui ormai novantenne ha dichiarato che questa potrebbe essere anche la sua ultima collaborazione in un film “Harrison, che e’ più giovane di me, ha detto che sara’ l’ultimo per lui. Mi sono detto, se ce la fa lui, posso farlo anch’io” anche se l’eta’ pesa. I sei mesi che richiede un blockbuster come Indiana Jones sono tanti per un novantenne”.

Ultime notizie