mercoledì, 28 Settembre 2022

Ferrara, trafugati oggetti sacri del Santuario della Galvana: indagato un 50enne

Recuperati il registro delle firme e un'immagine sacra trafugati dal Santuario della Vergine della Galvana. I sospetti dei Carabinieri erano indirizzati su un 50enne, ora indagato.

Da non perdere

I Carabinieri di Ferrara, dopo più di un mese di indagini, sabato 9 settembre sono riusciti a recuperare gli oggetti sacri trafugati dal Santuario della Vergine della Galvana di Riva del Po, in provincia di Ferrara. Nello specifico ad essere portati via erano stati un registro di apposizione firme dei fedeli in visita, un’immagine votiva sacra costituita da un piccolo quadro ed un piccolo cuore ex voto. Un furto di scarso valore economico ma di alto valore simbolico.

Il ritrovamento

A denunciare il furto, avvenuto tra il 18 e il 20 agosto, era stato il parroco di Berra e Cologna e curatore del Santuario. Nel corso delle indagini i militari dell’Arma hanno indirizzato i loro sospetti su un 50enne di Copparo. Un’intuizione che ha trovato conferma durante una perquisizione nell’abitazione dell’indagato dove sono stati rinvenuti i beni ricercati. Gli oggetti sacri verranno restituito al Santuario mentre il 50enne dovrà rispondere del reato di possesso di oggetti sacri.

Ultime notizie