giovedì, 29 Settembre 2022

Campobasso, ridotta in schiavitù per 22 anni dai parenti: liberata 67enne

La donna rimasta vedova all'età di 40 anni, aveva accolto l'invito di vivere a casa del fratello. Ma dopo i primi anni di convivenza è stata costretta a vivere in schiavitù per ben 22 anni.

Da non perdere

Una donna di 67 anni è stata costretta a vivere per 22 anni in schiavitù, priva di riscaldamento e senza la possibilità di uscire di casa. È accaduto a Bojano in provincia di Campobasso. Ad accorgersi di quanto stava avvenendo sono stati i Carabinieri che oggi, 12 settembre, hanno liberato la donna.

Il racconto

La donna, rimasta vedova nel 1995 all’età di soli 40 anni, per non continuare a vivere da sola aveva accolto l’invito del fratello e della cognata di trasferirsi presso la loro abitazione, dove a disposizione le era stata messa la stanza che era stata dei loro genitori. Dopo i primi anni di convivenza vissuti in tranquillità, la 67enne è stata costretta dai familiari a spostarsi in una stanza ricavata vicino alla legnaia, e a passare rinchiusa tra le 4 mura il resto dei suoi giorni.

Ultime notizie