domenica, 25 Settembre 2022

Tennis Us Open, sarà Ruud contro Alcaraz: chi vince si prende il numero 1 Atp

Saranno Casper Ruud e Carlos Alcaraz a giocarsi titolo e primato in classifica mondiale, battuti rispettivamente Khachanov in 4 set e Frances Tiafoe. Carlos Alcaraz appare ancora favorito, anche se ha giocato dagli ottavi di finale la bellezza di 15 set e quasi altrettante ore per raggiungere l'atto conclusivo.

Da non perdere

Saranno Swiatek-Jabeur e Ruud-Alcaraz le finali degli Us Open 2022. Stuzzica sicuramente di più il match domenicale poichè in palio c’è il posto di numero 1 del ranking di prossima settimana. Il match di cartello era senza ombra di dubbio quello tra, ahinoi, Carlos Alcaraz contro il primo americano di colore a raggiungere una semifinale slam dopo Arthur Ashe nel 1972, ovviamente agli Us open, e in generale di Isner a Wimbledon nel 2018. Il match non ha deluso le aspettative. Alcaraz ha dovuto estrarre un altro coniglio dal suo infinito cilindro per avere la meglio dell’americano in altri 5 set, quest’ultimo ha venduto carissima la pelle e potrà fare bene nel finale di stagione. Nella prima semifinale Casper Ruud mette fine alla favola di Karen Khachanov, che ha giocato comunque il miglior slam della carriera, in 4 set. Oggi, però, i troppi errori del russo hanno fatto si che Ruud diventi il primo norvegese e il quarto scandinavo a disputare la finale di questo torneo dopo Bjorn Borg, Mats Wilander e Stefan Edberg.

RUUD-KHACHANOV. Il match è stato molto equilibrato nel primo set, vinto da Ruud per 7-6 (7-5); norvegese che ha preso il largo nel secondo portandosi sul punteggio rassicurante di 2 set a 0. Khachanov limita gli errori nel terzo portandolo a casa con un unico break nel decimo gioco. Il quarto è, come il secondo, senza storia e Ruud fa suo il match col punteggio di 76 62 57 62 e giocherà la seconda finale slam stagionale dopo quella a Parigi. Highlights. https://www.youtube.com/watch?v=a409ZKqmFJQ

ALCARAZ-TIAFOE. Le prime palle break le ha Alcaraz nel settimo gioco; spagnolo che ha una marcia in più da fondo ma sbaglia qualcosa di troppo in risposta, Tiafoe si salva bene. Sul 5-6 è l’americano  ad avere set point ma Alcaraz è solido al servizio e col punto del match, sale 6 pari. Il set giunge al tiebreak, epilogo giusto, che viene giocato molto bene da entrambi. Sul 6-3 Tiafoe, Alcaraz si salva da campione ma poi commette doppio fallo, il secondo nel tiebreak, sul 6-7 e Tiafoe va avanti così 1 parziale a 0. Il giovane spagnolo, che non si disunisce certo per un set perso, vince il secondo set, un parziale molto equilibrato a discapito del 6-3 finale, in cui il sesto gioco ha fatto da spartiacque. Nel terzo dilaga Alcaraz che non sbaglia una palla e infligge un 6-1 a un Tiafoe che sembra non trovare più energia dai colpi. Lo spagnolo va avanti di un break due volte durante il quarto set e ha un match point sul 4-5 sul servizio di Tiafoe che annulla con una splendida contro palla corta. Il livello dell’americano sale di nuovo con il set che giunge al tiebreak, quest’ultimo tiratissimo che Tiafoe fa suo per 7 punti a 5 portando la partita al quinto nel delirio totale dopo 3 ore e 40 minuti. Carlos Alcaraz ha raggiunto un livello di tenuta fisica e mentale degni del miglior Djokovic, va subito avanti di un break 2-0, Tiafoe non abbandona la lotta e torna sotto, 2 pari. Lo spagnolo, però ne ha semplicemente di più, e ha la forza di brekkare di nuovo Tiafoe. Questa volta il break lo porta fino in fondo e dopo altre 4 ore e 20, fa sua la partita col punteggio di 6-7 6-1 6-3 6-7 6-3.

Rafael Nadal puts ball in Carlos Alcaraz, Casper Ruud's court for World No 1 spot

 

Ultime notizie