giovedì, 29 Settembre 2022

Trasporti, sciopero personale aeroporti il 12 settembre. Sindacati: “Salari miseri e lavoro precario”

A Milano è stato proclamato lo sciopero nazionale di tutto il personale aeroportuale a partire da lunedì 12 settembre per 24 ore.

Da non perdere

È stato proclamato da “Cub Trasporti”, lo sciopero nazionale di tutto il personale aeroportuale a partire da lunedì 12 settembre per 24 ore, da mezzanotte a mezzanotte. Il sindacato spiega che “la protesta è per chiedere il rinnovo del contratto nazionale scaduto nel 2017; aumenti salariali che recuperino l’aumento del costo della vita; eliminazione degli accordi che consentono il lavoro precario e contro l’introduzione delle tre giornate non retribuite di lavoro in più all’anno”.

In Lombardia si riuniranno anche altri sindacati di base che hanno aderito a livello regionale e ci sarà la manifestazione dei lavoratori del trasporto aereo di terra, dalle 10 al Cargo City-Airport di Malpensa.Aumentano i prezzi del 10% mentre le buste paga sono ferme al 2017, il calcolo dei notturni, dei festivi, degli straordinari viene fatto in base alle paghe del 2010, i carichi di lavoro aumentano mentre le assunzioni vengono fatte unicamente con contratti da precari” – afferma Antonio Amoroso, segretario nazionale Cub Trasporti -. “I turni sono sempre più esasperati. I rischi di contagio per la pandemia correlati al contatto con i passeggeri hanno scaricato sui lavoratori una serie infinita di attività aggiuntive a quelle tradizionali legate alle mansioni di pertinenza con spesso aggressioni anche fisiche nei confronti degli operatori, costretti a lavorare sotto organico in un clima molto pesante”, aggiunge Renzo Canavesi della Cub Trasporti-Malpensa.

Ultime notizie