mercoledì, 5 Ottobre 2022

Rimini, colti da malore mentre fanno il bagno in lidi diversi: annegati due 75enni

Entrambi gli uomini, un turista e un cittadino di Bellaria, sono morti annegati a distanza di pochi minuti per un malore nelle acque del Riminese, ma in due spiagge diverse. I tentativi di rianimazione dei bagnini e del 118 sono risultati vani e da lì a poco è stato dichiarato il decesso dei 75enni.

Da non perdere

Giornata da incubo per le spiagge riminesi, dove questo pomeriggio, 9 settembre, hanno perso la vita due turisti a pochi minuti di distanza uno dall’altro; entrambi sono stati colti da un malore mentre facevano il bagno in mare. La prima tragedia è avvenuta a Rimini verso le 16:20, davanti al Bagno 80, quando un uomo di 75 anni si è sentito male improvvisamente mentre era in acqua, finendo per sparire tra le onde. Il primo che si è accorto di quanto stesse accadendo è stato il bagnino che ha tentato insieme a un suo collega di salvare il 75enne, portandolo a riva. Visti i vani risultati dei tentativi di rianimazione, i due hanno chiamato immediatamente il 118, che è giunto sul posto con ambulanza e auto medicalizzata. I sanitari hanno cercato per oltre mezz’ora di far riprendere l’anziano, ma non c’è stato nulla da fare. Stando a quanto emerso dalle ricostruzioni della Capitaneria di Porto, pare che quello fosse l’ultimo giorno di vacanze per la vittima.

Stessa terribile vicenda si è verificata a Bellaria, più o meno contemporaneamente al decesso verificatosi sulle spiagge di Rimini. Si tratta di un altro uomo di 75 anni, non un turista ma un residente, annegato a causa di un malore dinanzi al Bagno 14, nello stesso identico modo. Anche in questo caso sono intervenuti i bagnini che hanno riportato a riva l’uomo ed effettuato le prime manovre di soccorso; sul posto è giunta l’ambulanza del 118. Purtroppo sono stati inutili tutte le manovre di rianimazione sul 75enne e da lì a poco è stato dichiarato il decesso.

Ultime notizie