venerdì, 30 Settembre 2022

“Aggressioni non più tollerabili”: il 9 settembre sciopera il personale delle compagnie ferroviarie: treni fermi 8 ore

Sciopero dei treni confermato domani, 9 settembre. I capitreno e macchinisti delle principali compagnie ferroviarie resteranno fermi in segno di protesta contro le aggressioni subite dal personale dei treni.

Da non perdere

Lo sciopero dei treni in programma domani, 9 settembre, è confermato. Macchinisti e capitreno delle principali compagnie ferroviarie, Trenitalia, Italo, Trenord, Trenitalia Tper, resteranno fermi dalle 9 alle 17, per protestare contro le aggressioni subite dal personale. La protesta è stata proclamata unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast Confsal e Orsa “per gravi eventi lesivi della sicurezza e dell’incolumità delle lavoratrici e dei lavoratori”.

“A seguito della escalation di aggressioni registrate nel mese di agosto – denunciano unitariamente le organizzazioni sindacali – non c’è stato da parte dei datori di lavoro, a partire dall’aumento delle risorse fino al supporto del personale di front line, nessun intervento. Non abbiamo registrato neanche una maggiore incisività da parte del legislatore rispetto alle proposte su daspo trasporti e revisione della normativa in essere, avanzate dalle parti sociali”.

“La gravità e l’intollerabilità delle numerose e violente aggressioni – affermano infine Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast Confsal e Orsa – non consentono indugi e necessitano urgentemente di un fermo e risolutivo intervento a tutela della sicurezza e dell’incolumità delle lavoratrici e dei lavoratori delle ferrovie”.

Ultime notizie