mercoledì, 5 Ottobre 2022

Stipula contratti coi documenti d’identità rubati: arrestato latitante finisce in carcere per 10 anni

Rintracciato in Germania ed estradato in Italia, il latitante è stato condannato a 10 anni e 8 mesi di reclusione per aver commesso reati fiscali, riciclaggio e sostituzione di persona.

Da non perdere

Nei giorni scorsi, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pordenone hanno rintracciato e arrestato un 45enne latitante da molti anni, responsabile di numerosi reati fiscali, riciclaggio, falso e sostituzione di persona. Tra il 2009 e il 2015, l’uomo aveva ingannato svariati cittadini, rubando i loro documenti d’identità per poi sottoscrivere costosi contratti con compagnie telefoniche. Il latitante è stato individuato in Germania ed estradato in Italia, dopo essere scomparso dai radar per parecchi anni, abbandonando la sua casa a Teglio Veneto, in provincia di Venezia, e interrompendo ogni rapporto con sua moglie e sua figlia. Il 45enne dovrà scontare una pena di 10 anni e 8 mesi presso il carcere di Opera a Milano.

Ultime notizie