venerdì, 30 Settembre 2022

Viola divieto di avvicinamento e segue l’ex moglie da Frosinone a Courmayeur: 35enne in manette

I Carabinieri hanno arrestato un 35enne per aver violato il divieto di avvicinamento nei confronti dell'ex moglie. A seguito di ulteriore indagini, a carico dell'uomo è stata formulata anche l'accusa di stalking.

Da non perdere

A Courmayeur nella giornata di oggi, 2 settembre, i Carabinieri hanno arrestato un 35enne per aver violato il divieto di avvicinamento alla sua ex. Secondo la ricostruzione delle Forze dell’Ordine, la donna ha notato l’uomo all’interno di un bar nel centro e ha chiamato il 112, subito dopo i militari sono intervenuti sul posto e hanno arrestato l’ex marito. Questa mattina il 35enne doveva essere scarcerato dalla Procura D’Aosta, dal momento che per il divieto di avvicinamento non è prevista una misura cautelare, ma dopo aver ascoltato la donna, i Carabinieri hanno scoperto che l’aver violato l’ordine restrittivo è solo l’ultimo di una serie di comportamenti simili condotti dall’uomo, e per tanto è stato formulato anche il reato di stalking.

La vittima ha raccontato ai Carabinieri di essere stata affiancata da un’auto sportiva, guidata dal suo ex, sulla strada da Frosinone fino in Valle D’Aosta, e la stessa vettura è stata vista anche sotto l’albergo. Questa mattina per l’uomo è stato disposto il giudizio diretto, con le accuse di violazione del divieto di avvicinamento e stalking. Terminata l’udienza, il giudice ha convalidato l’arresto per il 35enne, affermando però che non ci sono i presupposti per lo stalking, in quanto il reato è stato formulato dopo che la donna ha parato ai militari. Il pm aveva chiesto gli arresti domiciliari per l’uomo, ma la richiesta non è stata accolta dal giudice in quanto questa misura non è prevista per la violazione del divieto di avvicinamento. Il giudice ha restituito alla Procura di Aosta gli atti riguardanti l’ipotesi di stalking, fissando una nuova udienza per il 19 settembre.

Ultime notizie