giovedì, 29 Settembre 2022

Serie A, sono tre i provvedimenti DASPO in Fiorentina-Napoli: 2 tifosi viola e 1 partenopeo

Lo sfogo in conferenza stampa di Luciano Spalletti per gli insulti ricevuti ha dato la giusta importanza a gesti che negli stadi non si dovrebbero più vedere. Sono 3 i destinatari di provvedimenti a fine Fiorentina-Napoli, 2 tifosi viola e 1 tifoso partenopeo in possesso di un fumogeno e un coltello.

Da non perdere

Il Questore Maurizio Auriemma ha firmato oggi, 31 agosto, tre DASPO – provvedimenti che inibiscono la partecipazione alle manifestazioni sportive – nei confronti di due tifosi viola e di uno napoletano in relazione agli episodi, successi all’Artemio Franchi di Firenze alla fine dell’incontro Fiorentina-Napoli. Al centro della vicenda gli insulti e il lancio di una bottiglietta allo stadio contro il tecnico del Napoli Luciano Spalletti, oltre ad un supporter partenopeo sorpreso dalla Polizia al filtraggio con addosso un fumogeno e un coltello.

La vicenda

Il tecnico della squadra ospite si sarebbe avvicinato al pubblico delle prime file, alle spalle della sua panchina, con l’intenzione di fare immediata chiarezza con un supporter della fiorentina, autore di continue e ripetute offese rivolte all’allenatore durante l’incontro di calcio. Come documentato nelle immagini video diffuse dai social e riprese dai media, tra i due si sarebbe instaurato un vivace scambio di opinioni, a distanza molto ravvicinata, durante il quale il tifoso avrebbe anche provato a colpire il tecnico del Napoli con uno schiaffo, andato però a vuoto.

Il provvedimento per i 3 tifosi

Nelle ore successive la Squadra Tifoserie della DIGOS di Firenze ha ricostruito l’intera vicenda e, all’esito degli accertamenti, identificato un 51enne. Anche se al momento non sarebbero state riscontrate responsabilità penali a suo carico, il tifoso dovrà restare lontano dagli stadi italiani e dell’Unione Europea per due anni. Due ore prima e due ore dopo lo svolgimento degli incontri di calcio, non potrà inoltre accedere ai luoghi intorno agli impianti sportivi e a quelli dove transitano i tifosi.

Analogo provvedimento anche nei confronti di un secondo tifoso della Fiorentina, colui che nelle immagini lancia la bottiglietta sulla testa a Spalletti. Gli accertamenti della DIGOS hanno portato, in questo caso, ad identificare un uomo di 79 anni, denunciato questa mattina per il reato di lancio di oggetti in occasioni di manifestazioni sportive.

Il terzo DASPO, questa volta della durata di tre anni, nei confronti di un 38enne tifoso partenopeo, sorpreso dalla Polizia, durante le operazioni di filtraggio prima della partita, con addosso un fumogeno, nascosto negli slip e un coltello a serramanico di 16 centimetri all’interno dei pantaloni. L’uomo è stato subito denunciato per il possesso dell’artifizio pirotecnico e il porto ingiustificato dell’oggetto atto a offendere.

In caso di violazione di quanto disposto dal Questore Auriemma, i destinatari dei DASPO rischiano da uno a tre anni di carcere e una multa fino a 40mila euro.

Ultime notizie