martedì, 27 Settembre 2022

Tennis US Open, avanti Berrettini e Giorgi. In campo oggi Sinner, Musetti e Fognini

Dopo la prima giornata dolce amara per i colori azzurri, con l'uscita di Sonego e Trevisan, a Flushing Meadows si attende il debutto di Sinner contro il tedesco Altmaier. In campo anche Musetti, Fognini, Cocciaretto, Bronzetti e Paolini.

Da non perdere

Prima giornata dolce amara per i colori azzurri a Flushing Meadows. Lo US Open di New York si apre con una vittoria e una sconfitta per sesso ed un bilancio del 50% che, se a prima vista può sembrare comunque soddisfacente, analizzando l’andamento delle partite non lo è.
Partiamo da uno che è considerato da tutti, addetti ai lavori e non, uno dei papabili ad
arrivare fino in fondo. Matteo Berrettini, testa di serie numero 13, ha iniziato la campagna newyorkese nel migliore dei modi spazzando via in poco più di 2 ore, complice il malore accorso ad un’anziana signora sugli spalti, il cileno Nicolas Jarry col punteggio di 6-2, 6-3, 6-3.
Il tennista romano ha dato l’impressione di essere al meglio, non concedendo palle break
per tutta la durata dell’incontro. Ma se questo non rappresenta certo una novità, il
rendimento in risposta ha sicuramente sorpreso. Jarry non è un giocatore facile da
affrontare; soprattutto sul cemento, è dotato di un potente servizio e di un buon dritto. Tant’è che nell’unico precedente tra i due aveva avuto la meglio proprio il cileno. Allora però si giocava su terra ed era anche un altro Matteo. Per l’azzurro il prossimo ostacolo sarà il francese Hugo Grenier.

Passiamo alle donne, con Camila Giorgi che ha avuto la meglio sulla croata Ana Bondar in rimonta: 4-6, 6-3, 6-1. L’azzurra si è ripresa bene dopo un primo set pieno di errori e ora affronterà Madison Keys al secondo turno, sicuramente su un campo importante dove potrà fare bene.
Lascia un pizzico di amaro in bocca la sconfitta di Martina Trevisan, n.28 del seeding, che,
dopo essere stata avanti di un break durante il primo set si è arresa col punteggio di 7-5, 6-4 alla russa Evgeniya Rodina.

La grande delusione di giornata però è rappresentata dal match di Lorenzo Sonego. Il torinese ha affrontato Jordan Thompson in un match che sì, poteva presentare insidie
considerando che il cemento è la superficie preferita dell’Australiano. Nessuno si aspettava
però che dopo i primi 2 set vinti agilmente col punteggio di 6-2, 6-1 ci fosse un crollo della
portata di quello a cui abbiamo assistito.
Tutto è iniziato con un break subito nel primo game del terzo set a seguito del quale “Sonni” non è più riuscito a trovare la tranquillità e la spinta con cui ha dominato i primi 2 parziali. L’azzurro, che comunque ha lottato fino in fondo nonostante i crampi che lo hanno preso d’assalto dalla metà del quinto set, si è arreso col punteggio finale di 2-6, 1-6, 6-2, 6-4, 6-4.

Gli azzurri e le azzurre in campo oggi
  • Sinner vs Altmaier
  • Musetti vs Goffin
  • Fognini vs Karatsev
  • Paolini vs Swiatek
  • Bronzetti vs Davis
  • Cocciaretto vs Sasnovich

Ultime notizie