mercoledì, 5 Ottobre 2022

Liga, Valencia-Atletico Madrid è da record: con 37° è la partita più soffocante dell’anno

Nel posticipo della Liga tra Valencia e Atletico Madrid si percepivano 37° e un tasso di umidità del 65%, ciò nonostante non è avvenuto il tradizionale "cooling break".

Da non perdere

Ieri sera è andato in scena il posticipo, che ha chiuso la terza giornata di Liga, tra Valencia e Atletico Madrid. La squadra allenata da Ringhio Gattuso è caduta per mano di Griezmann, che al 66esimo ha siglato il gol-vittoria per i colchoneros. A fare notizia è stato però anche il contesto in cui sono arrivati i tre punti per gli uomini di Simeone. Il Mestalla durante la gara era infatti un catino rovente, nonostante i “soli” 31° l’alto tasso di umidità che si aggirava intorno al 65% ha fatto sì che ne se percepissero 37°.

A lasciare pochi dubbi sulla questione ci ha pensato lo staff dell’Atletico Madrid: “È la prima volta che tutti i giocatori cambiano maglia e pantaloni all’intervallo senza che ci fosse pioggia”. Il personale a bordo campo ha inoltre rammentato come al termine dell’allenamento prepartita, i giocatori avessero dovuto cambiare ben tre volte la divisa per il riscaldamento.
Al rientro negli spogliatoi infatti, gli undici titolari erano inzuppati come se avessero già giocato i 90 minuti, con i calciatori a cercare un qualcosa di asciutto per potersi cambiare. A completare l’assurdo quadro è stata l’assenza del cooling break, con i ventidue in campo a patire l’assenza di idratazione in entrambi i tempi.

Ultime notizie