domenica, 25 Settembre 2022

Serie A, 4a giornata: il Milan torna al Mapei Stadium. Inter, Roma e Napoli sfidano le neopromosse

Il turno infrasettimanale di Serie A parte martedì alle 18.30 con la sfida tra Sassuolo e Milan. Alle 20.45, l'Inter ospita la Cremonese, la Roma il Monza. Il Napoli prova a ritrovare i 3 punti nella sfida casalinga contro il Lecce, così come la Juve all'Allianz Stadium contro lo Spezia.

Da non perdere

Primo turno infrasettimanale per il campionato di Serie A. Si parte domani pomeriggio, martedì 30 agosto alle 18.30, con l’anticipo del Mapei Stadium tra Sassuolo e Milan. In serata, alle 20.45, in campo Inter-Cremonese e Roma-Monza. Mercoledì sera la Juventus ospita lo Spezia, chiudono la giornata Atalanta-Torino e Bologna-Salernitana, giovedì 1° settembre.

Sassuolo-Milan

Il Milan torna lì dove l’anno scorso ha festeggiato il suo 19esimo scudetto, e lo fa con un occhio al match di sabato pomeriggio, il derby contro l’Inter. Stefano Pioli, dopo la vittoria per 2-0 contro il Bologna, pensa a qualche scelta da turnover, per far riposare al meglio alcuni top della squadra. Il Sassuolo, invece, dopo il pareggio per 2-2 in casa dello Spezia, vuole tornare a vincere davanti ai suoi tifosi.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Rogerio; Frattesi, M. Lopez, Matheus Henrique; Berardi, Pinamonti, Kyriakopoulos. All. Dionisi

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kalulu, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Saelemaekers, Diaz, Leao; Giroud. All. Pioli

Statistiche e curiosità

I rossoneri hanno vinto tutte le ultime sei trasferte in casa del Sassuolo in Serie A e vincendo la prossima registrerebbero la propria striscia record di vittorie esterne consecutive nel massimo campionato contro un singolo avversario. Le due compagini si incontrano per la quarta volta in un turno infrasettimanale di Serie A: i neroverdi hanno vinto due dei tre precedenti, entrambi 2-1 a San Siro nel gennaio 2015 e nell’aprile 2021, ma hanno perso l’unico disputato al Mapei Stadium 1-2 nel luglio 2020. I neroverdi ha vinto la sfida nel girone d’andata dello scorso campionato contro il Milan, dopo sei stagioni consecutive in cui non aveva trovato il successo nella prima metà del torneo contro i rossoneri.

Inter-Cremonese

Dopo la prima sconfitta stagionale contro la Lazio di Maurizio Sarri, i nerazzurri vogliono rimettere la marcia giusta: l’occasione migliore è martedì sera, a San Siro, contro la Cremonese. Simone Inzaghi dovrà fare a meno di Romelu Lukaku, fermatosi per un problema muscolare, e con ogni probabilità partirà dal 1′ Edin Dzeko.

Inter (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Brozovic, Barella, Calhanoglu, Gosens; Dzeko, Lautaro. All. S. Inzaghi

Cremonese (3-4-1-2): Radu; Bianchetti, Lochoshvili, Vasquez; Ghiglione, Pickel, Ascacibar, Valeri; Zanimacchia; Okereke, Dessers. All. Alvini

Statistiche e curiosità

L’Inter ha vinto 11 dei 14 confronti in Serie A contro la Cremonese. La Cremonese, invece, ha vinto solo una delle 14 partite disputate al Giuseppe Meazza in Serie A, proprio in casa dell’Inter il 10 maggio 1992. I nerazzurri hanno vinto tutte le ultime otto sfide di Serie A contro formazioni neopromosse. La Cremonese tornerà a giocare un Derby lombardo in Serie A per la prima volta dal 12 maggio 1996; contro squadre della sua stessa regione, la squadra neopromossa ha registrato il 63% di sconfitte nel massimo campionato, 29 su 46.

Roma-Monza

Ultimo match del martedì, con la Roma che affronta in casa un Monza in serie difficoltà. I giallorossi, reduci dall’ottimo pareggio all’Allianz Stadium contro la Juventus, schierano dall’inizio El Shaarawy. I brianzoli, ancora a 0 punti in classifica, cercano di ripartire proprio dall’Olimpico.

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Matic, Pellegrini, Zalewski; Dybala, El Shaarawy; Abraham. All. Mourinho

Monza (3-5-2): Cragno; Caldirola, Marrone, Carboni; Birindelli, Sensi, Barberis, Pessina, Carlos Augusto; Caprari, Petagna. All. Stroppa

Statistiche e curiosità

La Roma ha vinto entrambi i precedenti di campionato contro il Monza. Il Monza, invece, ha ottenuto il successo nell’unico precedente tra le due squadre disputato ad agosto, nel 1988 in Coppa Italia. Nei due precedenti in campionato tra Roma e Monza, entrambi in Serie B nella stagione 1951/52, la squadra giallorossa ha sempre ottenuto il clean sheet. Il Monza ha registrato tre sconfitte nelle prime tre partite di Serie A, l’ultima squadra che ha perso tutte le sue prime quattro gare nel massimo campionato è stata il Benevento nel 2016/17. In questa partita si affronteranno la squadra che ha subito più gol finora in campionato, Monza con otto reti e una delle quattro ad aver concesso solamente un gol, la Roma.

Empoli-Verona

Sfida al Castellani tra Empoli e Verona. Entrambe le squadre non hanno ancora vinto in questa nuova stagione e sono alla ricerca dei primi 3 punti. L’Empoli arriva alla sfida dopo il pareggio per 1-1 contro il Lecce, i veneti, invece, sono reduci dalla sconfitta casalinga per 0-1 contro l’Atalanta.

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, De Winter, Luperto, Parisi; Henderson, Marin, Bandinelli; Baldanzi; Destro, Lammers. All. Zanetti

Verona (3-5-2): Montipò; Coppola, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Ilic, Hongla, Tameze, Lazovic; Lasagna, Henry. All. Cioffi

Statistiche e curiosità

Empoli e Verona si sono affrontate 10 volte in Serie A e il bilancio tra le due formazioni è in perfetta parità: quattro vittorie per parte e due pareggi. L’Empoli è imbattuto nelle cinque sfide casalinghe disputate in Serie A contro il Verona. I toscani sono la squadra che da inizio 2022 ha pareggiato più partite nel massimo campionato italiano, 10 su 22. Il Verona ha pareggiato tutte le ultime quattro trasferte di Serie A in Toscana, tutte con il punteggio di 1-1, e ha perso soltanto una delle ultime 10 uscite in questa regione nel torneo: 0-1, proprio contro l’Empoli nel 2016.

Sampdoria-Lazio

A Marassi, la Sampdoria ospita la Lazio di Ciro Immobile. I biancocelesti sono freschi di vittoria per 3-1 contro l’Inter, mentre i blucerchiati arrivano al match dopo la sconfitta per 4-0 in casa della Salernitana. Sarri schiera dal 1′ Pedro, per far rifiatare Mattia Zaccagni. Giampaolo conferma i soliti 11.

Sampdoria (4-1-4-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Vieira; Leris, Sabiri, Villar, Djuricic; Caputo. All. Giampaolo

Lazio (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri

Statistiche e curiosità

La Sampdoria ha vinto solo due delle ultime 21 sfide in Serie A contro la Lazio: nello stesso periodo, dal 2010/11 in avanti, solo contro il Napoli i blucerchiati hanno ottenuto meno successi contro formazioni affrontate più di cinque volte nel massimo campionato. Dopo il successo per 2-0 nel girone di ritorno dello scorso campionato, la Lazio potrebbe tenere la porta inviolata in due gare consecutive di Serie A contro la Sampdoria per la prima volta dal 2015. La Lazio ha vinto cinque delle ultime sei partite in Serie A in casa della Samp, sempre realizzando almeno due reti. I padroni di casa non hanno trovato il gol nelle ultime due gare interne di campionato: i blucerchiati non registrano tre partite in casa di fila senza reti all’attivo nella competizione dal settembre 2013.

Udinese-Fiorentina

Dopo la vittoria in casa del Monza, l’Udinese ospita la Fiorentina di Vincenzo Italiano. I viola hanno pareggiato nell’ultima gara casalinga, 0-0 contro il Napoli. Il tecnico dei toscani è pronto a far partire dal 1′, il neo acquisto Barak. I bianconeri confermano la coppia d’attacco Beto-Deulofeu.

Udinese (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Masina; Ebosele, Pereyra, Walace, Makengo, Udogie; Deulofeu, Beto. All. Sottil

Fiorentina (4-3-3): Gollini; Dodò, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Amrabat, Barak; N. Gonzalez, Jovic, Sottil. All. Italiano

Statistiche e curiosità

L’Udinese ha vinto due degli ultimi tre confronti in Serie A contro la Fiorentina, mettendo fine a una striscia di imbattibilità viola durata dal settembre 2016 all’ottobre 2020. L’Udinese ha tenuto tre volte la porta inviolata nelle ultime cinque sfide di Serie A contro la Fiorentina. I bianconeri non restano a secco di gol per due gare interne di fila contro i viola dal periodo tra settembre 1959 e aprile 1961. La Fiorentina ha pareggiato due partite consecutive con il punteggio di 0-0 in Serie A per la prima volta dal dicembre 2017. Per la prima volta in Serie A dall’arrivo di Vincenzo Italiano, la Fiorentina ha mantenuto la porta inviolata per due gare consecutive di campionato, i viola non arrivano a tre clean sheet di fila da gennaio 2020.

Juventus-Spezia

La Juventus attende lo Spezia dopo il pareggio di sabato pomeriggio contro la Roma. Dopo due pareggi consecutivi, i bianconeri vogliono tornare alla vittoria. Lo Spezia, invece, dopo il pareggio casalingo contro il Sassuolo per 2-2, proveranno a mettere i bastoni fra le ruote alla squadra di Massimiliano Allegri.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Danilo, Bremer, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Miretti; Cuadrado, Vlahovic, Kostic. All. Allegri

Spezia (3-5-2): Dragowski; Caldara, Kiwior, Nikolaou; Gyasi, Bourabia, Sala, Bastoni, Reca; Verde, Nzola. All. Gotti

Statistiche e curiosità

La Juventus ha vinto tutti i quattro precedenti disputati in Serie A contro lo Spezia. Lo Spezia potrebbe diventare il quinto avversario contro cui la Juventus riesce a vincere tutte le prime cinque sfide nella propria storia in Serie A dopo Chievo, Pescara, Sampierdarenese e Siena. Per la terza stagione consecutiva, Juventus e Spezia si affrontano in Serie A nel corso delle prime sei giornate. La Juventus ha pareggiato le ultime due partite di campionato, contro Sampdoria e Roma: i bianconeri non pareggiano tre gare di fila in Serie A da ottobre 2020. Lo Spezia ha guadagnato quattro punti nelle prime tre gare di questo campionato, record dopo le prime tre gare stagionali in Serie A per i liguri.

Napoli-Lecce

Dopo le prime due vittorie stagionali, il Napoli ha interrotto la sua striscia con il pareggio di domenica sera in casa della Fiorentina. Mercoledì, i partenopei hanno la possibilità di tornare a vincere in una sfida piuttosto semplice sulla carta. Il Lecce, dall’altra parte, dopo il pareggio con l’Empoli, vuole sfornare un’altra ottima prestazione contro una big, così come aveva fatto nella prima giornata contro l’Inter.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Bistrovic, Hjulmand, Gonzalez; Strefezza, Ceesay, Di Francesco. All. Baroni

Statistiche e curiosità

Napoli e Lecce si sono affrontate 22 volte in Serie A e il bilancio dice 10 vittorie del Napoli, 7 pareggi e 5 vittorie del Lecce. Il Napoli ha vinto 7 degli 11 confronti casalinghi in Serie A contro il Lecce, ma ha perso l’ultimo, il 9 febbraio 2020: i salentini non hanno mai vinto due volte di fila in casa degli azzurri nel massimo campionato. Dopo il successo per 4-0 contro il Monza alla 2a giornata, il Napoli potrebbe tenere la porta inviolata in entrambe le prime due gare interne stagionali in un campionato di Serie A per la seconda volta negli ultimi 39 anni. Il Lecce ha conquistato un solo punto nelle prime tre partite di questo campionato: nelle tre occasioni in cui ha ottenuto un punto o zero nelle prime quattro gare stagionali della competizione, 1993/94, 1997/98 e 2005/06, la squadra salentina è poi retrocessa.

Atalanta-Torino

Ancora imbattute, dopo le prime tre giornate di campionato, Atalanta e Torino si sfidano in uno dei due posticipi del giovedì sera. La squadra di Gasperini ha vinto nell’ultima trasferta contro il Verona, mentre i granata, sempre in trasferta, hanno battuto per 1-2 la Cremonese.

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Toloi, Okoli, Demiral; Hateboer, De Roon, Koopmeiners, Hateboer; Boga, Ederson; Zapata. All. Gasperini

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez; Singo, Ricci, Lukic, Vojvoda; Vlasic, Radonjic; Sanabria. All. Juric

Statistiche e curiosità

Confronto numero 107 in Serie A tra Atalanta e Torino: il bilancio è favorevole ai granata con 42 vittorie contro le 24 dei nerazzurri. Nonostante questo, l’Atalanta è una delle due squadre che ha inflitto la sconfitta più pesante ai granata nel massimo campionato, 7-0 nel gennaio 2020. L’Atalanta è imbattuta da cinque sfide di Serie A contro il Torino e potrebbe registrare una striscia più lunga contro i granata nella competizione per la prima volta dal 2003. Il Torino ha raccolto sette punti dopo queste prime tre gare di campionato, nell’era dei tre punti a vittoria, dal 1994/95 solo una volta ne ha guadagnati 10 dopo quattro partite stagionali di Serie A, nel 2015/16.

Bologna-Salernitana

Il Bologna va alla ricerca della prima vittoria in questo campionato, e lo fa contro una Salernitana in ottima forma, reduce da un 4-0 rifilato alla Sampdoria nell’ultima giornata. Mihajlovic mantiene 8/11 della formazione di San Siro, con il rientro di De Silvestri, Soriano e Orsolini; Nicola, invece, ripropone la stessa squadra scesa in campo contro i blucerchiati domenica pomeriggio.

Bologna (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Lucumí; De Silvestri, Dominguez, Schouten, Soriano, Cambiaso; Orsolini, Arnautovic. All. Mihajlovic

Salernitana (3-5-2): Sepe; Bronn, Gyomber, Fazio; Candreva, Maggiore, L. Coulibaly, Vilhena, Mazzocchi; Bonazzoli, Dia. All. Nicola

Statistiche e curiosità

Questo sarà il settimo confronto in Serie A tra Bologna e Salernitana e potrebbe rompere l’equilibrio nel bilancio tra le due squadre che contano due successi per parte e due pareggi. Il Bologna è rimasto imbattuto nelle due partite della scorsa Serie A contro la Salernitana. La squadra campana non ha mai strappato i tre punti in una trasferta di Serie A contro il Bologna. I rossoblu hanno perso tutte le ultime tre partite di Serie A disputate di giovedì in trasferta. La Salernitana sta vivendo la sua miglior striscia di imbattibilità in trasferta nella sua storia in Serie A, e potrebbero tenere la porta inviolata in due gare esterne consecutive nel torneo per la prima volta dall’aprile 1999.

Ultime notizie