mercoledì, 5 Ottobre 2022

Perugia, aggredisce i poliziotti in ospedale: arrestato 43enne

Un 43enne è stato arrestato con l'accusa di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale lo scorso sabato 26 agosto a Perugia.

Da non perdere

Un 43enne è stato arrestato dalla Polizia a Perugia lo scorso sabato, 26 agosto, con l’accusa di resistenza, lesioni, minacce e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Il fatto è accaduto all’ospedale Santa Maria della Misericordia, dove i poliziotti si sono recati per accompagnare una donna trovata per strada in stato confusionale, verso mezzanotte. Entrando nella sala d’attesa, hanno notato un uomo che inveiva contro la propria compagna e per evitare che la situazione degenerasse uno dei due agenti è intervenuto, ma il 43enne lo ha riempito di calci e pugni e ha colpito anche il secondo poliziotto con una gomitata, mentre cercava di aiutare il collega.

Dopo l’aggressione gli agenti sono riusciti a bloccare l’uomo e lo hanno accompagnato in Questura. Durante il tragitto il 43enne ha continuato a insultare i poliziotti compiendo anche atti di autolesionismo. All’arrivo in Commissariato, l’aggressore ha rifiutato le cure del 118 ed è stato sottoposto agli accertamenti di rito, da cui è emerso che era già noto alle Forze dell’Ordine per reati in materia di stupefacenti e contro la persona. A seguito dell’identificazione, il 43enne è stato arrestato e trasferito in carcere. Successivamente gli agenti sono tornati in ospedale per curare le ferite riportate durante l’aggressione, e un infermiera li ha informati che l’uomo aveva lasciato il suo marsupio. Ispezionato immediatamente dai poliziotti, al suo interno hanno trovato un paio di forbici in metallo appartenenti al personale sanitario. Per il 43enne si è aggiunta così anche l’accusa di furto aggravato.

Ultime notizie