domenica, 25 Settembre 2022

Firenze, beve vodka e si sente male: 13enne ricoverato per alcolismo acuto

Il ragazzino si trovava nel parco Toscanini con due amici e sembrerebbe che i tre avessero bevuto vodka. Il 13enne si è allontanato dai compagni per poi crollare a terra. Gli esami tossicologici accerteranno se abbia fatto uso di sostanze stupefacenti.

Da non perdere

L’abuso di alcol dilaga tra i giovanissimi, una piaga destinata a diventare una voragine. L’ultimo episodio è avvenuto domenica pomeriggio, 28 agosto, a Firenze, quando un 13enne è stato soccorso per alcolismo acuto e trasportato dall’ambulanza all’ospedale di Careggi a Firenze. Il ragazzino si trovava nel parco Toscanini, in zona Novoli, in compagnia di due amici. Stando alle prime ricostruzioni, pare che i tre avessero bevuto vodka.

Poco dopo aver finito di ingerire il superalcolico, il 13enne si è allontanato dai suoi compagni per poi crollare a terra. I ragazzini e alcuni passanti hanno visto l’adolescente accasciato sull’asfalto e hanno tentato di soccorrerlo, avvertendo immediatamente i genitori. Sul posto è intervenuto il 118 e una volante della Polizia; le autorità hanno dichiarato che è da accertare se lo studente abbia fatto uso di sostanze stupefacenti e sono in attesa i risultati degli esami tossicologici.

Ultime notizie