domenica, 25 Settembre 2022

Politiche 2022, Letta detta la linea: “Guanciale tutta la vita”. Bonino attacca Meloni: “Visione dio-padre-famiglia superata dalla realtà”

La nuova campagna elettorale e comunicata del Partito Democratico, come facilmente intuibile, ha scatenato ironia e meme in giro per i social. Intanto, Salvini e Calenda continuano a provocarsi su twitter, mentre la Bonino contesta la visione del mondo di Giorgia Meloni.

Da non perdere

La politica non è solo programmi, promesse e comizi. Nell’era digitale, la politica è investita anche da tanta ironia e “meme”. Così oggi la politica italiana si è focalizzata su un post ironico condiviso dal segretario dem Enrico Letta. “Guanciale Tutta La Vita!“: così ha replicato il leader del Partito Democratico con ironia, su Twitter, alla parodia che circola sui social a proposito dei nuovi manifesti dem. La nuova campagna del più grande partito di centrosinistra propone infatti una serie di manifesti con una grafica pensata per “polarizzare” il messaggio. E così escono fuori le varie scelte: “Con Putin/Con l’Europa. Combustibili fossili/energie rinnovabili. Lavoro sotto pagato/Salario minimo. Discriminazioni/Diritti. Più condoni per gli evasori/Meno tasse per chi lavora. No Vax/Scienza e vaccini“.

Salvini-Calenda: nuovo round

Ieri non ho baciato mucche, sono andato a incontrare gli allevatori di bufale del Casertano. Calenda sa che ha già perso e quindi ogni giorno si inventa una polemica. Scherzare sulle difficoltà degli allevatori campani e italiani che vivono un momento drammatico denota ignoranza, ma d’altronde uno che ancora ieri ribadisce che chi fa l’istituto tecnico è uno studente di serie B si commenta da solo“. Ha risposto così il leader della Lega Matteo Salvini a chi gli chiedeva un commento sulle parole di Carlo Calenda, che aveva detto “se vuole continuare a baciare le mucche faccia pure“, in risposta al ‘no’ di Salvini sulla sua richiesta di stop della campagna elettorale. “Non ho tempo da perdere inseguendo le calendate“, ha concluso il segretario del Carroccio.

Bonino: “Visione della Meloni dio-patria-famiglia, superata dalla realtà”

Non condivido nemmeno una virgola di quanto dichiara Giorgia Meloni ma gli avversari si rispettano e non si battono con gli insulti, tantomeno con campagne elettorali totalmente contro. Che poi Giorgia Meloni sia un volto nuovo fa un po’ strano, perché era Ministro dello Sport sotto l’ultimo governo Berlusconi. Tuttavia, ho delle preoccupazioni se vincesse la destra, a partire dal nostro rapporto con l’Europa e la nostra collocazione internazionale, vista la loro ambiguità su Putin. Il modo migliore è far prevalere i nostri programmi e i nostri valori. Meloni ad esempio ha una visione della società ‘Dio-Patria-Famiglia’, quindi niente aborto, niente matrimoni egualitari, niente adozioni per le coppie omosessuali o per i single, eccetera eccetera. Io ho una visione diversa: credo che anche su questo, la società sia già più avanti”. Ha parlato così Emma Bonino questa mattina su Radio24. “A parte questo, io penso che i diritti una volta conquistati, poi non sono scolpiti nelle tavole della legge. L’unico modo per salvare i diritti è pensare che non sono sempiterni, guardate la Polonia o gli Stati Uniti sull’aborto, ma vanno curati e difesi ogni giorno”, ha aggiunto la leader di +Europa.

Ultime notizie