venerdì, 30 Settembre 2022

Covid 19, violazione dei brevetti per il vaccino: Moderna fa causa a Pzifer e Biontech

Moderna ha annunciato di aver avviato due cause legali per violazione dei brevetti riguardo l'mRNA dei vaccini, nei confronti di Biontech e Pfizer negli Stati Uniti e in Germania. Secondo le accuse, le due aziende avrebbero copiato i brevetti di Moderna usandoli illegalmente.

Da non perdere

Moderna ha annunciato quest’oggi, 26 agosto, di aver avviato due cause legali nei confronti di Pfizer e Biontech; una presso il tribunale distrettuale del Massachussets negli USA, e l’altra presso il tribunale regionale di Dusseldorf in Germania. Secondo le accuse il vaccino Comirnaty violerebbe alcuni brevetti sulla tecnologia mRNA che l’azienda statunitense avrebbe depositato tra il 2010 e il 2016.

L’annuncio è stato dato attraverso un comunicato stampa diffuso da Stèphane Bancel, amministratore delegato di Moderna: “Questa tecnologia rivoluzionaria è stata fondamentale per lo sviluppo del vaccino mrna covid-19 di Moderna, Spikevax. Pfizer e Biontech hanno copiato questa tecnologia, senza il permesso dell’azienda, per realizzare Comirnaty. Stiamo intentando queste cause per proteggere l’innovativa piattaforma tecnologica mrna che abbiamo creato e su cui abbiamo investito miliardi di dollari durante il decennio precedente la pandemia”. Nel comunicato Moderna afferma che nell’ottobre 2020 l’azienda si è impegnata a non far valere i suoi brevetti relativi al covid-19 mentre il mondo affrontava la pandemia. Nel marzo 2022, Moderna ha continuato a non rivendicare i diritti nonostante la lotta il covid-19 fosse entrata in una nuova fase, in cui la fornitura di vaccini non sia più stata un problema in molte parti del mondo.

Anche Shannon Thyme Klinger, responsabile dell’ufficio legale di Moderna Inc, si è espressa sulla violazione dei diritti accusando direttamente Pfizer e Biontech di aver copiato in maniera illegale le invenzioni dell’azienda, continuando ad usarle senza autorizzazione. “Moderna si aspetta che Pfizer e Biontech compensino l’azienda per l’uso continuo da parte di Comirnaty delle tecnologie brevettate” continua Klinger. L’azienda ha fatto sapere che non ha intenzione di chiedere un risarcimento né per le vendite di Comirnaty nei paesi a medio e basso reddito, di cui riterrebbe responsabile gli Stati Uniti, né per le attività avvenute prima dell’8 marzo 2022.

Ultime notizie