domenica, 25 Settembre 2022

Botteghe d’Autore, XVI edizione: ospiti Giorgio Canali e Gennaro De Rosa di Musica Contro le Mafie

Da sempre il Premio Botteghe d’Autore si pone l’obiettivo di valorizzare e promuovere la canzone d’autore in ogni sua declinazione dando spazio ad artisti emergenti o poco noti al grande pubblico.

Da non perdere

Da sempre il Premio Botteghe d’Autore si pone l’obiettivo di valorizzare e promuovere la canzone d’autore in ogni sua declinazione dando spazio ad artisti emergenti o poco noti al grande pubblico.
Giunto alla sua 16° edizione Botteghe d’Autore vede in finale 11 partecipanti provenienti da tutta Italia: acasadiUke (Castellabate – SA), Aftersat (Pozzuoli – NA), Battista (Avezzano – AQ), Gianluca Secco (Carpineto Romano – RM), Lula (Roma), Manutsa (Palermo), Matilde (Prato), Rituàl (Cosenza), Sgrò (Bologna), Sugar ( Bovolone – VR), Zarat (Napoli).
«Anche quest’anno i partecipanti sono tutti molto eterogenei tra loro – dichiara il direttore artistico Ivan Rufo – e tutti di ottimo livello. Devo dire, inoltre, che come oramai spesso accade, spiace sempre lasciare fuori dal concorso alcuni artisti di valore».
Alcuni finalisti delle edizioni precedenti, negli anni si sono fatti notare da critica e pubblico: ricordiamo Avincola (Sanremo 2021)Gabriella Martinelli (Sanremo 2020)Mirkoeilcane (Sanremo 2018 e Targa Tenco Miglior Canzone dell’anno 2018)Claudia Crabuzza (Targa Tenco Migliore album in dialetto 2019)Francesca Incudine (Targa Tenco Migliore album in dialetto 2018).
Ospite d’onore della manifestazione sarà Gennaro de Rosa, presidente e direttore artistico di Musica Contro le Mafie, associazione della rete di Libera (associazioni, nomi e numeri contro le mafie) che da anni, attraverso la musica e i musicisti, porta avanti un impegno non solo “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta, ma profondamente “per”: per la giustizia sociale, per la ricerca di verità, per la tutela dei diritti, per una politica trasparente, per una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, per una memoria viva e condivisa, per una cittadinanza attiva e responsabile.
Promuove, sviluppa e diffonde la cultura della “legalità” (non come fine ma come mezzo per il raggiungimento della giustizia) attraverso attività legate al mondo dello spettacolo e degli artisti che operano in tutto il mondo.

Ultime notizie