giovedì, 29 Settembre 2022

Premier League, ulteriori accuse per Benjamin Mendy: “Sembrava che avesse visto un fantasma è diventata vuota. Sembrava morta”

Il terzino francese del Manchester City è al centro di un'inchiesta che lo vede coinvolto in otto stupri, un'aggressione sessuale e un tentato stupro tra il 2018 e il 2021.

Da non perdere

Continuano a piovere accuse sul difensore del Manchester City Benjamin Mendy. Il terzino francese è infatti al centro di un’inchiesta che lo vede coinvolto in otto stupri, un’aggressione sessuale e un tentato stupro tra il 2018 e il 2021.

A mettere ulteriore “carne sul fuoco” ci ha pensato un’amica della vittima, ascoltata dalla giuria popolare della Chester Crown Court. La donna avrebbe infatti trovato in tali condizioni la vittima mentre scendeva le scale, una ventina di minuti dopo essere andata via insieme a Mendy nella villa del Cheshire: “Sembrava che avesse visto un fantasma. È diventata vuota. Sembrava morta“.

Il calciatore avrebbe promesso alla giovane di non toccarla se si fosse spogliata mentre guardava. Promessa non mantenuta, stando alle accuse, in quanto Mendy avrebbe costretto la donna a sdraiarsi sul letto, per poi violentarla. Nonostante continui a dichiararsi innocente su tutte e nove le accuse, l’ufficio del procuratore sostiene che Mendy sia “un predatore che ha trasformato la ricerca di donne per sesso in un gioco”.

Ultime notizie