mercoledì, 5 Ottobre 2022

Ingannano i turisti per rapinarli, i giapponesi sono più furbi e li immortalano col cellulare: preso uno dei ladri l’altro in fuga

Un 35enne di origine marocchina è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Roma con l'accusa di rapina in concorso nei confronti di una coppia di turisti giapponesi. Le Forze dell'Ordine stanno indagando per rintracciare il complice.

Da non perdere

Un 35enne di origine marocchina è stato arrestato dalla Polizia di Stato per aver rapinato insieme a un complice una coppia di turisti giapponesi nei giorni scorsi, a Roma, con il “trucco dei braccialetti in filo colorati”. Secondo la ricostruzione delle Forze dell’Ordine, i due turisti si trovavano sulla scalinata di Trinità di Monti in Piazza di Spagna, quando sono stati avvicinati da due uomini che hanno offerto loro dei braccialetti in filo per poi derubarli di qualche centinaio di euro. I due turisti hanno subito scattato alcune fotografie con il cellulare ai ladri e le hanno consegnate al 1° Distretto della Polizia di Stato di Trevi Campo Marzio.

A seguito della denuncia, un poliziotto in borghese ha individuato la coppia di ladri mentre si nascondeva dietro un chiosco abbandonato e l’ha seguita finché uno dei due non ha tentato di fuggire dopo aver avvistato una pattuglia in divisa. Il ladro è stato bloccato dopo pochi metri dai membri della Polizia di Stato, che lo hanno identificato come un 35enne marocchino, mentre il complice è riuscito a fuggire. Al momento del fermo l’uomo indossava gli stessi vestiti con cui aveva rapinato i turisti e nelle tasche aveva ancora la refurtiva. Il 35enne è stato arrestato con l’accusa di rapina in concorso e si trova attualmente in carcere. I poliziotti hanno poi raggiunto i turisti rapinati e hanno restituito loro la refurtiva.

Ultime notizie