mercoledì, 5 Ottobre 2022

Guerra in Ucraina, russi pronti a spegnere centrale di Zaporizhzhia. Kiev: “Negoziati fermi fino a ritiro truppe”

Dopo il trilaterale, Erdogan ha accolto la richiesta di Zelensky di sminare la zona della centrale nucleare di Zaporizhzhia, infatti medierà con Putin. I russi hanno intenzione di spegnere i blocchi di alimentazione funzionanti della centrale nucleare di Zaporizhzhia e di scollegarli dalla rete elettrica ucraina.

Da non perdere

Nel trilaterale tra Erdogan, Zelensky e Guterres tenutosi ieri si è discusso anche della centrale nucleare di Zaporizhzia. Tema caro a Zelensky che ha chiesto, infatti, di procedere velocemente alla rimozione di tutte le mine presenti nella zona per timore che possa succedere una catastrofe. Il leader turco si farà carico di questa richiesta e ha detto che discuterà la questione con il Presidente russo. Ha poi aggiunto ai microfoni di alcuni giornalisti durante il volo di ritorno da Leopoli che “medierà con la Russia affinché proceda allo sminamento come passo importante per la pace nel mondo“.

Media: “Russi pronti a fermare la centrale di Zaporizhzhia”

La compagnia nucleare statale ucraina Energoatom ha riferito che i russi hanno intenzione di spegnere i blocchi di alimentazione funzionanti della centrale nucleare di Zaporizhzhia e di scollegarli dalla rete elettrica ucraina. Le due capitali interessate nel conflitto si sono lanciate accuse incrociate su ipotetiche “provocazioni” riguardo alla zona dove si trova la centrale nucleare in cui, nell’ultimo periodo, si sono intensificati i combattimenti. La situazione della centrale atomica, al momento, desta non poche preoccupazioni per tutta la comunità internazionale perché si teme che un passo falso possa provocare danni irreparabili non solo per l’Ucraina ma anche per molti territori vicini e non.

Negoziati con Mosca fermi fino al ritiro delle truppe russe dai territori ucraini

Il consigliere del presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak, ha affermato che negoziare con Mosca “significa giocare alla ‘roulette russa’ con un rullo pieno e un finale fatale per tutti“. Inoltre, ha ribadito e sottolineato che per riprendere i negoziati è necessario che le truppe russe si ritirino da tutti i territori occupati illegalmente in Ucraina.

Ultime notizie