mercoledì, 5 Ottobre 2022

Guerra in Ucraina, bombe su Mykolaiv. Ambasciata russa agli Usa: “Avete fallito”. Stati Uniti: “Putin mira all’Italia per tornaconto personale”

Secondo Kurt Volker, dell'ex amministrazione Trump, Putin è interessato alla situazione politica italiana per ridurre le sanzioni e tentare di spaccare la Nato. L'Ambasciata russa si è scagliata contro gli Usa, accusandoli di mentire riguardo alla situazione della centrale di Zaporizhzhia. Anatoly Antonov agli States: "Il vostro tentativo di soffocare l'economia di Mosca è fallito. Siete ossessionati dalle sanzioni".

Da non perdere

Sul fronte diplomatico, Washington e Mosca si bacchettano a colpi di dichiarazioni. L’Ambasciata russa sostiene, come riportato dalla Tass, riguardo alla situazione della centrale nucleare di Zaporizhzhia, che “gli Stati Uniti non disdegnano le menzogne nel tentativo sfrenato di denigrare la Russia“. Quindi, l’Ambasciata di Mosca ha puntato il dito contro gli Usa accusandoli di proferire menzogne anche riguardo “all’esercito russo che avrebbe usato violenza contro i dipendenti delle centrali nucleari”. L’Ambasciata si è difesa dicendo che “non viene fornita alcuna prova e il silenzio dell’amministrazione statunitense sul bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzia da parte delle forze armate ucraine è inaccettabile e non fa che incoraggiare l’impunità di Kiev”.

Ambasciata russa negli Usa: “La vostra strategia è fallita”

L’ambasciatore russo a Washington, Anatoly Antonov, ha dichiarato che gli Usa sono così legati, quasi ossessionati, dalle sanzioni da “non vedere che la strategia scelta” contro la Russia “è fallita“. Ha proseguito poi sottolineando l’evidenza dei tentativi americani di “strangolare, fare a brandelli la nostra economia”. Inoltre, ha concluso dicendo che “tutto ciò che gli States hanno ottenuto è una destabilizzazione dell’economia mondiale“.

Volker: “Putin interessato all’Italia per tornaconto personale”

Kurt Volker, inviato per l’Ucraina dell’amministrazione Trump, sostiene che i leader russi non dicono cose vere, “le dicono per influenzare le azioni degli altri”. Infatti, ha sostenuto che Mosca cerca di minare la stabilità politica in Italia perché ha figurato il nostro Paese come uno Stato debole e, al momento, claudicante. Inoltre, ha aggiunto che se Putin ha rivolto lo sguardo all’Italia, proprio ora che il Paese si sta preparando a eleggere il nuovo Governo, è anche perché alcuni leader politici si sono dimostrati semi filorussi. Se il Presidente russo dovesse riuscire a “intrufolarsi”, con rapporti diplomatici, nella politica italiana sarebbe “un’opportunità per bloccare le sanzioni dell’Ue e i divieti di acquistare petrolio e gas russo in Europa. Il Cremlino preferisce di gran lunga una Ue e una Nato divise”. La teoria di Volker è nata da una Russia in affanno sul campo perché “non raggiungerà mai per via militare gli obiettivi posti da Putin all’inizio dell’invasione”. Ha riportato, infatti, l’episodio eclatante dell’umiliante ritirata da Kiev al sostanziale stallo nel Donbass, dimostrando in questo modo che il Cremlino non riuscirebbe a sostenere uno scontro aperto con la Nato, se non seminando terrore con la minaccia di usare le armi atomiche. Volker ha concluso il suo discorso rivolgendosi alla Casa Bianca: “Gli Stati Uniti devono intensificare il loro impegno diplomatico in tutta Europa, incitando anche gli alleati“.

Attacco notturno a Mykolaiv: udite forti esplosioni

Durante la notte appena trascorsa, i russi hanno nuovamente attaccato la cittadina di Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina. L’ha riferito il sindaco Oleksandr Sienkovych. Nelle prime ore di questa mattina, circa le 4 locali, è suonata l’allerta per attacco aereo; subito dopo si sono udite forti esplosioni. Dopo l’attacco di ieri con un bilancio di un morto e due feriti, quello di questa notte non dovrebbe aver causato vittime, ma soltanto corposi danni a edifici residenziali.

Ultime notizie