venerdì, 30 Settembre 2022

Qatar 2022, Brasile-Argentina non sarà recuperata

La gara incriminata risale allo scorso 5 settembre, quando Emiliano Martinez, Romero e Lo Celso, avrebbero falsificato le dichiarazioni anti Covid all'ingresso in Brasile, affermando di non essere stati nel Regno Unito nei 14 giorni precedenti.

Da non perdere

La gara della discordia tra Brasile e Argentina, sospesa dopo cinque minuti lo scorso 5 settembre, non sarà recuperata. La partita, inizialmente prevista per il 22 settembre, non si disputerà per la vicinanza con l’inizio dei Mondiali.
Il classico per eccellenza del futebol sudamericano era stato interrotto dagli ispettori sanitari per la presenza di Emiliano Martinez, Romero e Lo Celso, provenienti dall’Inghilterra. I tre avrebbero falsificato le dichiarazioni anti Covid all’ingresso in Brasile, affermando di non essere stati nel Regno Unito nei 14 giorni precedenti.

L’ufficialità è arrivata attraverso un comunicato stampa dell’AFA, Federcalcio argentina: “AFA informa che, nell’ambito del procedimento disciplinare per gli incidenti avvenuti nella partita Brasile-Argentina del 5 settembre 2021, AFA, CBF e FIFA hanno risolto la controversia dinanzi al Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS). L’AFA e la CBF hanno accettato le rispettive responsabilità per gli eventi che hanno dato luogo alla sospensione del match, come accertato dagli Organi Giudiziari FIFA, e si assumeranno la relativa sanzione. Di conseguenza, è stato ordinato all’AFA di pagare una multa complessiva di 150.000 franchi svizzeri, di cui la metà sospesa per un periodo di prova di due anni. La metà della multa da pagare (25% della multa totale) sarà devoluta direttamente dall’AFA all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS ), a sostegno dei suoi sforzi in corso per combattere il Covid-19″.

Ultime notizie