venerdì, 30 Settembre 2022

Orfana incinta a 16 anni chiede di abortire, Corte d’Appello della Florida nega autorizzazione: “Non è matura per decidere”

La Corte d'Appello della Florida ha negato a una 16enne senza genitori l'autorizzazione all'aborto, nonostante abbia motivato la propria scelta con fattori indiscutibili: frequenta la scuola, non ha un lavoro e il padre del bambino non è in grado di aiutare. Tuttavia, la Corte ritiene che non sia sufficientemente matura per decidere.

Da non perdere

La questione dell’aborto torna nuovamente a far discutere in America, coinvolgendo questa volta una 16enne senza genitori a cui la Corte d’Appello della Florida ha negato l’autorizzazione a interrompere la gravidanza. La ragazza ha dichiarato di non sentirsi “pronta ad avere un bambino”, ma per la Corte non è sufficientemente matura per decidere di abortire. La minorenne, la cui identità rimane protetta e nel ricorso è identificata come Jane Doe 22-B, abita con un familiare e ha un tutore legale che, secondo la legge della Florida, dovrebbe firmare il consenso alla procedura.

La 16enne ha chiesto al Tribunale di poter interrompere la gestazione anche senza consenso, motivando la sua scelta con fattori indiscutibili: frequenta ancora la scuola, non ha un lavoro e il padre del bambino non è in grado di aiutare. Non sono forse elementi che dimostrano quanto la ragazza sia matura per attuare tale decisione? Evidentemente no, nonostante sia anche inserita in un programma che assiste le giovani donne che hanno subito traumi.

La sua richiesta di aborto, presentata alla 10^ settimana di gravidanza, è stata inizialmente rifiutata da Jennifer Frydrychowicz, Giudice della contea di Escambia, e poi dalla corte d’appello. “Nelle politiche antiaborto della Florida c’è molta crudeltà: invece di ascoltare e dare fiducia a una ragazza di 16 anni, lo Stato la costringe a partorire”, ha commentato su Twitter la deputata democratica locale, Anna Eskamani, criticando le sentenze finora emesse contro la minorenne.

Ultime notizie